Resistere all’esclusione: risposte teologiche globali al populismo

È il titolo di una nuova pubblicazione promossa dalla Federazione luterana mondiale

In che modo le chiese di tutto il mondo possono resistere al crescente discorso politico aggressivo e divisivo guidato dalla politica, e incoraggiare le società che promuovono il rispetto per la diversità e l’inclusione?

A questa domanda la Federazione luterana mondiale (Flm) cerca di rispondere con una nuova pubblicazione intitolata «Resistere all’esclusione: risposte teologiche globali al populismo». Il volume, che fa parte della serie LWF Studies (2019/1), offre analisi e prospettive teologiche sul ruolo pubblico delle chiese in quelle società in cui si evidenziano politiche di esclusione populista.

La pubblicazione è stata sviluppata in collaborazione con la Chiesa di Svezia, con l’Agenzia di sviluppo della chiesa protestante tedesca Bread for the World, e con l’Accademia protestante di Berlino. Le tre organizzazioni hanno sostenuto la Flm ospitando 65 teologi in una conferenza internazionale nel 2018, durante la quale è stata presentata per la prima volta la maggior parte degli articoli che sono raccolti nella pubblicazione.

I co-redattori, rev. Dr Simone Sinn e rev. Dr. Eva Harasta, evidenziano le gravi sfide che i movimenti politici populisti pongono alle chiese e alla teologia nei vari contesti globali. Quando tali gruppi «si appropriano indebitamente della retorica cristiana per giustificare le loro aspirazioni, le chiese non possono tacere, ma devono resistere alle strategie di esclusione».

I 33 autori invitano i lettori a impegnarsi con visioni e azioni contestuali. I diversi contributi coprono una vasta gamma di argomenti raggruppati in cinque capitoli: chiese come agenti di cambiamento; analisi della politica del populismo; teologia pubblica nel contesto della resistenza all’esclusione; rispondere al sessismo; populismo e verità.

Il populismo «svia le norme e i valori di base di come vogliamo vivere insieme come società e come comunità internazionale. Pertanto, è essenziale affrontare congiuntamente queste sfide esaminando le basi ideologiche del populismo e denunciando le sue ipotesi dannose», afferma il segretario generale della Flm, Martin Junge, nella prefazione della pubblicazione.

Resistere all’esclusione - Le risposte teologiche globali al populismo (la pubblicazione integrale è scaricabile in inglese qui) sarà presentata il 21 novembre a Ginevra in occasione di un evento a cui partecipano membri del Comitato esecutivo della Flm, del personale e alcuni ospiti.

Interesse geografico: