Lettera dei battisti a Liliana Segre: vergognosa l’astensione di una parte delle forze politiche

Il presidente Giovanni Arcidiacono: «plaudiamo alla sua iniziativa come a tutte le iniziative volte alla tutela dei diritti di quelle minoranze che nel clima politico attuale sono oggetto di inaccettabili violenze e prevaricazioni»

Il presidente dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (Ucebi), Giovanni Paolo Arcidiacono, scrive all’onorevole Liliana Segre a seguito dell’istituzione in Senato della Commissione contro il razzismo e l’antisemitismo.

Arcidiacono manifesta nella lettera il suo sostegno personale e quello delle chiese battiste per «la vergognosa astensione di una parte delle forze politiche italiane. La chiesa battista, nata ad Amsterdam nel Sedicesimo secolo, si è sempre distinta per le battaglie per i diritti civili, soprattutto nella figura del suo più celebre rappresentante, il pastore Martin Luther King jr. – prosegue il presidente –, e le chiese battiste italiane, insieme alle chiese valdesi e metodiste e alle chiese membro della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), sono impegnate sul territorio in iniziative di accoglienza e sensibilizzazione a favore dei diritti di tutti coloro che sono colpiti da discriminazione e violenza di qualsiasi genere, per questo plaudiamo alla sua iniziativa come a tutte le iniziative volte alla tutela dei diritti di quelle minoranze che nel clima politico attuale sono oggetto di inaccettabili violenze e prevaricazioni».

Parole di sostegno a Liliana Segre sono giunte anche dalla moderatora della Tavola valdese, Alessandra Trotta.

Interesse geografico: