Ad infinita notte. La XV edizione di Torino spiritualità

Dal 26 al 29 settembre nel capoluogo piemontese si torna a riflettere di religione, teologia, filosofia, ma anche letteratura, arte, musica, arti grafiche, teatro, psicanalisi e memoria

«Sono tante le dimensioni della notte, e dividono. C’è chi ne teme il buio sinistro e chi ama lasciarsi ammaliare dalle danze delle sue ombre, chi vorrebbe sfuggirne l’opacità e chi invece la cerca perché in lei trova riposo, tregua, riflessione».

La XV edizione di Torino Spiritualità, dal 26 al 29 settembre, con il titolo “Ad infinita notte”, “è dedicata a indagare questa ambivalenza, ma soprattutto a suggerire la maestosa bellezza della notte: spazio e tempo in cui lo spirito, lontano dagli abbagli e dalla marcia febbrile del giorno, può contemplare in dolcezza la tenda stellata che lo sovrasta o la vertigine infinita che racchiude in sé”.

Come sempre il festival sarà ricco di numerose attività che si estenderanno in tutta la città toccando luoghi storici e nuovi spazi di incontro: dal Circolo Dei Lettori al Teatro Gobetti, dal Museo Egizio alla Scuola Holden, dal Dojo Mokusho al Tempio valdese.

Lezioni, dialoghi, letture, esperienze, meditazioni si snoderanno nelle cinque giornate di lavoro facendo emergere le voci e i linguaggi della religione, della teologia, della filosofia, ma anche della letteratura, dell’arte, della musica, delle arti grafiche, del teatro, della psicanalisi e della memoria.

Tra i tanti incontri segnaliamo il 27 settembre la meditazione “A che punto è la notte?” curata dalla pastora valdese Sophie Langeneck presso il Tempio Valdese di corso Principe Oddone, le letture e gli interludi musicali Tenera tenebra dedicati “alla notte e alla sua ambivalente tenerezza” curati dai rappresentanti del Comitato Interfedi e “Non calpestare l’ombra”, una riflessione delle teologhe Lidia Maggi e Antonietta Potente presso la Facoltà Teologica, Sala Artistica.

Sabato 28 settembre presso il Tempio valdese Paolo Ghezzi e Lorenzo Tibaldo discutono con il filosofo Federico Vercellone a proposito de “La notte del Regno: Sophie Scholl”, incontro organizzato in collaborazione con il Centro Culturale Protestante di Torino.

Il 29 settembre presso il Tempio Valdese di corso Vittorio Emanuele II “Al sicuro mi fai riposare. Caffè Gospel” con la studiosa di cultura ebraica Maria Teresa Milano, il vescovo di Pinerolo Derio Olivero e la pastora valdese Maria Bonafede.

Il programma completo di Tornino Spiritualità è consultabile qui.

Interesse geografico: