Un dialogo che non si può fermare

Dall'accoglienza all'ambiente, dialogo con Mons. Ambrogio Spreafico, presidente della Commissione Episcopale per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso (CEI)

Il dialogo ecumenico non può essere considerato un qualcosa di acquisito, ma è piuttosto un proceso dinamico, in cui a una sfida apparentemente vinta – come quella dell'accoglienza – se ne affianca sempre una nuova. In particolare, il prossimo terreno di confronto, dialogo e percorso comune è quello della salvaguardia dell'ambiente in un mondo sempre più esposto alla crisi climatica. È un tema che supera la dimensione ecumenica e impone di dialogare con l'intero mondo religioso, a partire da sensibilità differenti ma con un obiettivo comune.

Interesse geografico: