GreenTo – Quando la movida diventa ecosostenibile

Una campagna partita dal basso, la partecipazione della realtà torinese e i giovani che si impegnano e si divertono per l'ambiente

Ha fatto il suo debutto venerdì 19 luglio l'iniziativa Plastic Free Movida pensata e organizzata dalla realtà di greenTo a Torino.

Dal desiderio di ritrovo e confronto da parte di un gruppo di studenti sensibili alle tematiche sostenibili, greenTo nasce nei corridoi del Campus universitario Luigi Einaudi grazie a incontri divulgativi e conferenze e nell'ottobre del 2015 diventa associazione universitaria.

Quattro anni, un bando alla Fondazione Fondo Ricerca e Talenti vinto e svariate conferenze dopo, la realtà di greenTo si fa strada fuori dalle aule universitarie e diventa nome realtà conosciuta dai cittadini torinesi.

Ed è proprio interessandosi alla realtà del capoluogo piemontese che promuovono con tenacia e intelligenza battaglie importanti per i giovani e il territorio. Tra le quali, nel 2016, le “Guerrilla bike”, con l’obiettivo di porre l’attenzione su una mancata ciclabile che potesse collegare il Campus Luigi Einaudi con le altre facoltà di Unito o, con il supporto della Climate-Kic Alumni Association, le “Pillole di Sostenibilità”: brevi talk su disparati argomenti collegati al cambiamento climatico.

E così tra un dibattito e l'altro, questi giovani attivisti, ragazzi e ragazze, hanno deciso di seguire una linea universale per sensibilizzare la realtà che ci circonda anche nei momenti in cui sembra maggiormente inopportuno parlare di ambiente, sostenibilità e danni provocati dalla plastica: nel bel mezzo della movida torinese.

Partiti nel mese di maggio 2019, il progetto e la campagna di crowdfunding Plastic Free Movida (PFM), sono stati pensati per creare un sistema integrato tra i locali torinesi per consentire ai clienti di utilizzare bicchieri lavabili e riutilizzabili. Per combattere lo spreco della plastica usa e getta, l'inquinamento e permettere ai frequentatori di locali una libertà mai avuta fino ad ora. I ragazzi di greenTo parlano di pochi e semplicissimi passaggi per godersi una serata per le vie di Torino consapevoli di unire al divertimento un pensiero per l'ambiente: si potrà prendere un bicchiere in un locale e riconsegnarlo agevolmente in uno qualunque degli altri locali aderenti tramite il sistema del vuoto a rendere. Si sceglie che cosa si intende consumare (amaro, cocktail, birra) e il bicchiere corrispondente, si deposita una caparra di 1 euro, si usufruisce della consumazione all'interno del locale o passeggiando per le vie della città e, infine, per riconsegnare il bicchiere si può far riferimento a dove si ha acquistato la consumazione o a un altro locale aderente al progetto.

PFM è un progetto di greenTO, di Associazione di Promozione Sociale per la sostenibilità ambientale, nato dall'idea dell'Associazione Less Glass - meno bicchieri più risparmio di Genova.

Quella di venerdì 19 luglio 2019 è stata una vera e propria festa per ringraziare i primi locali aderenti (Circolo Santa Giulia, Bere in Tipografia, Barricata Bar Bistro e Le Panche Torino) ma anche i tantissimi sostenitori del Crowdfunding, che potranno ritirare presso il locale Bere in Tipografia direttamente i premi della campagna.

Ai primi 1000 che adotteranno un bicchiere sostenibile verrà regalato un braccialetto PFM, offerto da Cingomma (artigiani italiani specializzati in accessori realizzati a mano con materiale riciclato dai copertoni delle ruote di bicicletta), prodotto con riuso di neoprene da scarto industriale, sapientemente intercettato nel suo ciclo di consumazione prima che giunga nelle discariche.

Insomma, una festa in cui ci sarà la garanzia di potersi divertire, ricevere premi e gadget sostenibili e partecipare a un piccolo grande cambiamento per una città in cui, forse, per la prima volta al termine “movida” possono essere associati termini positivi e pieni di speranza!

I ragazzi di GreenTo mossi da un entusiasmo invidiabile e consapevoli di aver smosso la curiosità e l'interesse dei loro coetanei (e non solo!) hanno deciso di prolungare fino al 5 agosto la campagna di crowdfunding che si era inizialmente chiusa a fine giugno per continuare a ricevere sostegno al progetto di PFM.

Eppela:https://www.eppela.com/it/projects/23685-plastic-free-movida

Interesse geografico: