Un archivio per la memoria e il futuro

La Federazione giovanile evangelica in Italia lancia la proposta di creare un archivio fotografico e documentale sulle attività della Federazione

Come parte delle iniziative che la Federazione giovanile evangelica in Italia (Fgei) propone per celebrare la ricorrenza dei 50 anni la Federazione, in collaborazione con l’Archivio della Tavola Valdese, ha deciso di creare un archivio invitando tutti/e a frugare tra i propri ricordi per rintracciare materiale fotografico e documentale relativo alle attività della Federazione.

Anna Paola Carbonatto, segretaria della Fgei, ha raccontato all’Agenzia Nev che «l’intenzione è quella di raccogliere i materiali che negli anni sono stati prodotti dal lavoro del Consiglio e dalle diverse segreterie. Si tratta di lettere, materiale di intercambio tra la Federazione e altri organismi, fotografie e, in riferimento agli ultimi anni, anche video».

La Federazione giovanile nasce nel mese di aprile del 1969 dall’unione della Federazione delle Unioni Valdesi (Fuv), la Gioventù Evangelica Metodista (Gem) e il Movimento Giovani Battisti (Mgb). L’unità tra i giovani evangelici nasce sull’onda delle lotte studentesche del ‘68 e pone al centro il rapporto tra fede e impegno politico.

«A distanza di 50 anni da quella data – ha detto Carbonatto – ci è sembrato importante tenere viva la memoria del lavoro e dei rapporti intrecciati nel tempo. È una maniera di ricordare e tenere vivi i rapporti che la Federazione ha avuto con tante realtà e con tanti temi e anche di raccontare come è cambiato il nostro lavoro. Tutto questo materiale racconterà come siamo cambiati e come è cambiata la nostra società e le nostre chiese».

Tutti sono invitati a inviare materiale fotografico e documentale di cui fossero in possesso, prodotto in questi cinquantanni.
Ecco l’appello della Fgei: «Tutto il materiale può essere utile! Se hai delle lettere, delle foto e dei documenti ti invitiamo a metterti in contatto con la segreteria della Fgei (377 4860876 / segreteria.fgei@gmail.com) in modo tale da poterci mettere d’accordo sulle modalità di raccolta del materiale».

Tags:

Interesse geografico: