Sperare nella Parola di Dio

Un giorno una parola – commento a Salmo 119, 81

L'anima mia vien meno nell'attesa della tua salvezza; io spero nella tua parola
Salmo 119, 81

Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in lui: «Se perseverate nella mia parola, siete veramente miei discepoli»
Giovanni 8, 31

Ci sono ore lente e ore che corrono. Così Dino Risi, grande regista italiano, in una breve frase riassumeva ciò che tutti constatiamo, ossia che la sensazione del tempo è del tutto soggettiva e legata alle circostanze. Sì, i momenti belli passano rapidamente, senza che ce ne accorgiamo; nei momenti difficili siamo lì a contare i secondi. Il Salmista sta attraversando proprio un momento difficile. Non è una malattia che lo tormenta, ma, come capita spesso nei Salmi, si tratta di nemici che lo perseguitano ingiustamente. L’attesa si prolunga, il Signore non interviene in favore del suo devoto, il quale, pure, non manca di osservare con scrupolo i comandamenti divini. Dio sembra aver rivolto il suo sguardo altrove, il suo orecchio non ode l’invocazione del suo fedele. L'anima mia vien meno… Le energie sembrano esaurirsi, il nostro non ha più forza per resistere, la liberazione pare non arrivare più; il Signore non esaudisce né risponde, dov’è finito? Momenti come questi sono frequenti nella vita di ognuno e ognuna di noi; chi non li ha mai vissuti? Il senso di abbandono è insopportabile; ed è soprattutto il credente, che si trova messo a dura prova. Le certezze della fede, prima tanto evidenti e salde, vacillano. Il Dio in cui credo è illusione? È illusione pensare, sempre che ci sia, che quel Dio si occupi di me? Ho investito tutto in una pia menzogna? Gesù ci esorta a perseverare nella sua parola, per essere suoi discepoli. Ci esorta, cioè, a non venir meno a quella fiducia nella sua promessa di salvezza e di vita che abbiamo posto come fondamento del nostro vivere e che ha fatto di noi creature nuove, capaci di un’attesa paziente e piena di speranza, nella fede certa che, al di là ed oltre un apparente silenzio, c’è Dio, che ci vede e ascolta.

Interesse geografico: