Arc en Ciel Cafè: molto più di una pausa

Un’occasione per rompere l'isolamento sociale delle famiglie di persone affette da demenza

Con il primo incontro di questa sera, lunedì 28 gennaio, riprende il calendario dell'Arc en Ciel Cafè Caffè Alzheimer, progetto a cura del Rifugio Re Carlo Alberto.

Il Caffè Alzheimer è un luogo dove è possibile parlare, raccontarsi, ascoltarsi, avere informazioni sulle demenze in un luogo pubblico ed informale. Mentre i caregivers si concedono un momento di confronto, l'équipe del caffè propone alle persone affette da demenza attività ludiche, ricreative, che li stimolano ed intrattengono per l'arco delle due ore.

I numeri delle persone che fruiscono del Caffè Alzheimer sono aumentati progressivamente negli

anni, come ci spiega Susanna Deplano, coordinatrice dell'Arc en Ciel Café: «Siamo ad una media di 7/8 famiglie ad incontro, che arrivano prevalentemente da Pinerolo. Gli incontri sono rivolti a tutti coloro che si confrontano quotidianamente con la malattia (familiari, badanti, volontari del settore). Lo scopo è fornire strumenti teorici e pratici per migliorare la qualità della cura».

I numeri in aumento e l'apertura del territorio nei confronti dell'Alzheimer dimostrazione che la rete costituita da Comune (CISS), Asl e Diaconia Valdese funziona. Katia Castellano, assistente sociale per il Consorzio per i Servizi Sociali del pinerolese, conferma: «Da qualche anno è attivo un tavolo demenze interprofessionale sul Pinerolese. Sono coinvolti il servizio sociale di Pinerolo, della val Chisone e Germanasca, rappresentanti e professionisti dell'Asl To3, il rifugio Re Carlo Alberto e un caregiver. Fare rete è essenziale, mettere in sinergia le forze è stata un'azione vincente. L'obiettivo è di fare una progettazione per sensibilizzare anche la comunità, il territorio».

Anche per il 2019 è prevista, per ogni appuntamento, la partecipazione di esperti che toccheranno  la demenza da diversi punti di vista. In particolare si segnala anche un momento in cui vi sarà un rappresentante della medicina generale, dei medici di base del Pinerolese.

A Pinerolo si stanno inoltre ponendo le basi per il progetto “Pinerolo verso la comunità amichevole con la demenza”. Amministrazione comunale, esercizi commerciali, enti pubblici e Rifugio Re Carlo Alberto si impegnano per estendere la Comunità Amica alla Demenza anche nel Pinerolese come per la val Pellice.

L'appuntamento è ogni ultimo lunedì del mese, dalle 15 alle 17.30 alla pizzeria Sotto Sopra, in piazza Frairia Sisto, 15, a Pinerolo (TO).

Per maggiori informazioni, www.xsone.org oppure scrivere a rifugio@diaconiavaldese.org.

Interesse geografico: