Cercate di essere veramente giusti

Messaggio congiunto dei segretari generali della Conferenza delle Chiese Europee e del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani 2019

Heikki Huttunen, segretario generale della Kek, la Conferenza di chiese europee, e Martin Michalíček, segretario generale del Consiglio delle conferenze episcopali d'Europa hanno siglato questo documento comune in occasione dell'apertura della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani.

Ecco il testo:

«Ogni anno i cristiani di tutto il mondo si riuniscono in preghiera con il proposito di sanare le divergenze e rafforzare l’unità. Secondo tradizione, la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani è celebrata tra il 18 e il 25 gennaio, in ricorrenza delle feste di San Pietro e di San Paolo.

Quest’anno il tema – “Cercate di essere veramente giusti” (Deuteronomio 16: 18-20) – e le riflessioni sono proposte dalle chiese dell’Indonesia, un paese che si distingue per la diversità linguistica, culturale, etnica e religiosa. In questa commistione, gli indonesiani convivono secondo il principio del gotong royong, solidarietà e collaborazione. Ed è in questo spirito che la Conferenza delle Chiese Europee e il Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa si uniscono in solidarietà con i fratelli e le sorelle d’Indonesia e del resto del mondo per coltivare insieme l’armonia, promuovere la giustizia e proteggere i più deboli.

In Europa, le disuguaglianze di natura sociale ed economica persistono e accrescono, i rifugiati giungono ai nostri confini indesiderati, e intere comunità sono ancora escluse ed emarginate. Posti davanti a questa realtà quotidiana, in quanto cristiani siamo chiamati a essere i testimoni viventi del Corpo di Cristo. Riponiamo speranza in quelle comunità cristiane che offrono totale ospitalità, a dimostrazione della grazia divina e della misericordia che sono state donate a noi in primo luogo. Per mezzo di questo servizio, ci impegniamo a portare a compimento l’unità della Chiesa di Cristo, evidente anche se ancora non del tutto raggiunta.

Kek e Ccee lavorano insieme con costanza e nella preghiera affinché la venuta del Regno si realizzi qui e ora. Ci sosteniamo a vicenda e supportiamo l’impegno che mira a superare l’inuguaglianza e a dare ospitalità e amicizia a coloro che più ne hanno bisogno, a testimonianza della speranza fortemente radicata nella grazia senza eguali di Gesù Cristo».

Foto: CEC/Albin Hillert 

Interesse geografico: