Luterani mondiali accompagnano processo di pace in Colombia

Nel lontano nord-ovest - una delle regioni più precarie del paese - la Chiesa evangelica luterana della Colombia (Ielco) sostiene le comunità locali nel difficile e lento processo di pace

“Accompagnare più di 300 famiglie nella zona di Antioquia. De la Guerra a la Paz” è un progetto della Chiesa evangelica luterana di Colombia, che fa parte dell’iniziativa ecumenica globale “Waking the Giant”, della Federazione luterana mondiale (Flm). Ufficialmente lanciato in Colombia nel novembre 2018, “Waking the Giant” riunisce una piattaforma emergente di chiese di una dozzina di tradizioni cristiane in Colombia, in uno sforzo congiunto per contribuire all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, attraverso gli obiettivi di sviluppo sostenibile su pace e giustizia.

Un reportage di Albin Hillert per il sito Lutheranworld.org parla di questo progetto attraverso le voci dei protagonisti e delle comunità coinvolte. 

Tra gli intervistati l’ex comandante delle Farc (Fuerzas Armadas revolucionarias de Colombia) Joverman Sánchez Arroyave, conosciuto con il nome di Rubén Cano che racconta la complicata reinserzione di un gruppo di ex combattenti delle Farc che si sono stabiliti nella valle di San José de León, comune di Mutatá in Antioquia, nel nord-ovest della Colombia.

Il progetto della Chiesa luterana fornisce strumenti per uno sviluppo pacifico e un accompagnamento pratico, più che religioso, per la gestione dei traumi e le questioni legali.

Il tema della memoria e del perdono sono al centro delle interviste che Hillert ha fatto ai vari componenti delle comunità locali nelle quali emerge il sogno di una pace duratura che per i colombiani significa “educazione, salute e vita dignitosa”.

Foto di Albin Hillert

Interesse geografico: