Tolentino, normalità post-terremoto è anche un parco giochi

Inaugurato nell’area container alla presenza del sindaco Giuseppe Pezzanesi e del pastore Luis Giuliani in rappresentanza della Federazione delle chiese evangeliche in Italia

È stato inaugurato mercoledì 12 dicembre il parco giochi nell’area container del Comune di Tolentino realizzato grazie alla raccolta fondi lanciata dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei) dopo il terremoto in centro Italia del 2016.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti il sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, e, in rappresentanza della Fcei e della Chiesa battista delle Marche il pastore locale Luis Giuliani, accompagnato da Alejandra Arrieta, che ha avuto un ruolo fondamentale nell’organizzazione e realizzazione dell’area giochi, e che è stata accolta con grande affetto dai bambini e dalle bambine della zona.

Il sindaco Pezzanesi ha ringraziato la Fcei per la donazione, che ha rappresentato la parte più consistente della costruzione dell’area giochi, e ha espresso riconoscenza per «l’ennesima dimostrazione di sensibilità” della stessa nei confronti della città di Tolentino.

La Fcei infatti ha già realizzato una ludoteca e una sala studio; sono stati anche comprati i mobili per gli appartamenti destinati al progetto “Dopo di noi” per famiglie con persone con differenti abilità e una cella frigorifera per 450 pasti per la scuola “Don Bosco-Istituto Grandi”.

Luis Giuliani ha sottolineato l’importanza del lavoro proprio nell’area container: «Sappiamo che i container non sono la soluzione definitiva, ma sappiamo anche che in quell’area vivono tante persone e tanti bambini e bambine. È per loro che abbiamo voluto costruire un’area giochi perché crediamo che sia importante che abbiano un luogo ricreativo vicino alle loro abitazioni per poter ricreare un po’ di normalità».

Interesse geografico: