Un binocolo per vedere da vicino una Torre di Libri

Dal 14 al 29 luglio undicesima edizione della rassegna culturale torrese, con autori che potranno incontrare e dialogare con il pubblico

Il manifesto dell'edizione 2018 della rassegna Una Torre di libri raffigura un binocolo: uno strumento che in questo caso diventa anche un simbolo per guardare un po' più in là, più a fondo.

Useremo quindi un binocolo per andare più nel dettaglio degli appuntamenti organizzati dal 14 al 29 luglio per l'undicesima edizione del festival dedicato ai libri, alla musica, alla cultura.

Stefano Gnone, uno dei organizzatori del festival, spiega che «quest'anno abbiamo voluto cercare un'immagine che potesse rappresentare l'immaginario e la voglia di approfondire, soprattutto in un momento in cui ci sembra che tutto venga toccato con superficialità».

L'inaugurazione di Una Torre di Libri sarà sabato 14 luglio alle 17,30 in piazza del Municipio a Torre Pellice, con Simonetta Agnello Hornby e l'energia incontenibile della Nema Problema Orkestar, che salirà sul palco alle 21,15 aprendo le danze della “mezzanotte bianca” torrese.

Dal 21 luglio e fino al 29 il festival si sposterà ai giardini delle Betulle, in via Roberto D'Azeglio.

La proposta del festival è un intenso viaggio culturale, che toccherà la poesia e le note di Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, la ricerca autobiografica di Duccio Demetrio, l'ironia di Paolo Hendel, la prima assoluta dello spettacolo Paolino di Assemblea Teatro tratto da un romanzo di Marina Jarre e molto altro.

«Quest'anno forse in particolar modo abbiamo voluto spaziare su vari fronti – aggiunge Stefano Gnone – e vari modi di vedere la parola, che non è soltanto scritta, ma anche cantata, recitata... diversi appuntamenti che raffigurano le forme della letteratura. I libri rimangono al centro della manifestazione, ma diamo spazio a reading, teatro, musica. Speriamo che la gente abbia piacere di passare un momento insieme, di ascoltare persone che hanno qualcosa da raccontare».

La manifestazione, promossa dal Comune di Torre Pellice, è organizzata dalla Libreria Claudiana di Torre Pellice, con Claudiana editrice, associazione Diversi Sguardi e la collaborazione di molte realtà, da Legambiente alla Biblioteca comunale Carlo Levi, al Centro Culturale Valdese.

Il progetto è sostenuto dall'Otto per mille della Chiesa valdese.

Media partner è Radio Beckwith Evangelica che seguirà con dirette radio e video gli appuntamenti.

 

Il programma completo dell'edizione 2018 di Una Torre di Libri. Punti di vista, racconti, terre vicine e lontane, è online su www.unatorredilibri.it.

Interesse geografico: