Prima donna presidente dell’Unione battista della Giamaica

Karen Kirlew, 44 anni sposata con un figlio, è pastora della St. Ann’s Bay Circuit delle Chiese battiste. La sua elezione è stata accolta con grande entusiasmo

La pastora Karen Kirlew, 44 anni, sposata e madre di Dominic, è la prima donna presidente dell’Unione battista della Giamaica (Jbu). Eletta lo scorso anno, Kirlew ha assunto ufficialmente l’incarico durante la 168a Assemblea generale del Jbu che si è svolta a fine febbraio.

«Mai prima d’ora abbiamo visto una tale emozione, un tale entusiasmo e una tale aspettativa per un nuovo presidente», ha detto il presidente uscente, past. Devon Dick durante la cerimonia di insediamento.

Karen Kirlew – che è stata anche la prima pastora a ricoprire la carica di vicepresidente della Jbu– è pastora della St. Ann’s Bay Circuit delle Chiese battiste. È diventata cristiana all’età di 14 anni e ha trascorso 10 mesi in Gran Bretagna come membro di un gruppo missionario nel 1994-95. Al ritorno da questo viaggio il suo pastore, Neville Callam – che per dieci anni (2007-2017) è stato segretario generale dell’Alleanza battista mondiale – le suggerì di intraprendere il ministero pastorale.

«Era convinto che questa fosse la mia chiamata e mi ha aiutato a capire che Dio rivolgeva una particolare vocazione alla mia vita», ha detto Kirlew al Jamaica Observer

«Tutto è partito da lì e, quando ho fatto domanda per il ministero, ho avuto la sensazione che fosse così, perché il sostegno proveniva dalla comunità ecclesiale nella quale ero cresciuta. Si trattava di fare ciò che stavo facendo per l’amore del Signore e del popolo di Dio».

Nonostante qualche iniziale apprensione per il suo nuovo ruolo, Karen Kirlew ha detto «Dio sa cosa sta facendo». «La decisione non è stata contestata e gli elettori sono stati molto entusiasti e felici. L’entusiasmo delle persone credo che abbia molto a che fare con il sentirsi parte della storia. Insieme ai leader della chiesa discernerò quale approccio adottare, secondo quanto Dio ci indicherà, e qualunque visione dovrà essere realizzata, la faremo insieme».

La pastora Karen Kirlew, insieme a un nuovo esecutivo, guiderà l’Unione battista della Giamaica per i prossimi due anni, ispirata dal motto decennale e il nuovo sottotema: Essere popolo di Dio nel mondo di Dio: vivere in partnership.

Il segretario generale della Jbu, past. Karl B Johnson, ha descritto l’elezione della prima donna presidente come «un momento storico ed emozionante per tutti i battisti in Giamaica».

Riferendosi al sottotema - Vivere in partnership -, Johnson ha affermato che esso è particolarmente rilevante in questi tempi, dove c’è bisogno di collaborazione e cooperazione tra le denominazioni e tra Chiesa e Stato. In particolare ha ricordato la partnership di lunga data che l’Unione battista condivide con il settore dell’istruzione giamaicano come esempio di una solida e importante collaborazione; e ha affermato inoltre che «Dio ha chiamato la Sua chiesa a collaborazioni che migliorano la dignità di ogni essere umano».

Anche la past. Lynn Green, segretario generale dell’Unione Battista della Gran Bretagna ha accolto con molta gioia la notizia. «Stiamo pregando affinché il Signore, che spande il suo Santo Spirito su tutte le persone, possa guidare e dare forza a Karen per il ministero che deve svolgere in questo momento. Spero di poter incontrare Karen di persona quest’anno, e non vedo l’ora che tutto ciò possa contribuire ad arricchire le relazioni che esistono tra le nostre rispettive Unioni».

Interesse geografico: