Un nuovo inizio

Cambia formula il free press mensile "L'Eco delle Valli Valdesi": nuovi contenuti, nuove idee

Dopo più di tre anni il mensile «L’Eco delle Valli Valdesi free press» cambia veste. Non uno stravolgimento totale dell’impianto grafico e dei contenuti ma alcune piccole modifiche per renderlo più agile e leggibile ai nostri lettori.

La novità più grande è il non più essere legati a un corposo dossier che analizzava un argomento sotto molteplici aspetti: tornerà di tanto in tanto ma per lo più daremo spazio a una inchiesta mirata su un argomento molto particolare. E l’inchiesta di questo mese non poteva che non essere una riflessione sugli incendi che hanno caratterizzato l’autunno piemontese: dagli amministratori ai tecnici cerchiamo di capire cosa ci riserva il futuro, quanto conti la prevenzione e quanto i cambiamenti climatici. A completare l’inchiesta le foto, molto significative del valsusino Luca Perino.

Poi spazio a più notizie, anche molto brevi, e alla cultura.

Nuove rubriche (ma le storiche consolidate rimangono): una scritta dai migranti sui loro paesi di origine e sulle loro storie e, dal prossimo mese però, una sulla filosofia.

Ci piacerebbe anche mantenere un filo diretto con i nostri lettori. Nell’ultimo numero l’invito a terminare una storia è stato raccolto da molti lettori (anche gli studenti di una classe di un liceo di Ginevra ci hanno scritto) e in questo, che avrete fra le mani nei prossimi giorni o potrete scaricare dal nostro sito, vi chiediamo di mandarci le foto di dove conservate la pagina degli appuntamenti (redazione.valli@riforma.it).

Nei prossimi numeri cercheremo di rinnovarci ogni mese con sempre qualche piccola novità  per il momento non possiamo far altro che invitarvi a scoprire la «situazione casa» a Pinerolo; a come funziona il Museo dell’Emigrazione di Frossasco, ad alcuni consigli per la lettura, l’ascolto e la visita di una mostra. E con l’occasione la redazione di Riforma-L’Eco delle Valli Valdesi e quella di Radio Beckwith evangelica vi augura un sereno inizio di 2018.

Interesse geografico: