I giovani protestanti francesi in festa

È in corso il Grand Kiff, la riunione degli under 30 d’oltralpe. Fra feste e dibattiti si ragiona sulla propria fede e sul mondo che ci circonda

Mentre il mondo giovanile cattolico è in viaggio verso Cracovia dove domani si alzerà il sipario sulle giornate mondiali della gioventù, il panorama degli under 30 protestanti francesi è nel pieno degli incontri, delle feste e dei dibattiti del “Grand Kiff”, giunto alla terza edizione.

Il debutto è avvenuto infatti a Lione nel 2009 su iniziativa della Chiesa riformata di Francia, cui è seguita nel 2013 la riunione a  Grenoble, mentre in questi giorni è la splendida cittadina bretone di Saint Malo ad accogliere migliaia di ragazze e ragazzi, desiderosi di vivere giorni di testimonianza cristiana comune, partecipata.

«Chi voi dite che io sia?» è il titolo scelto per l’assise 2016, dal celebre passo evangelico in cui Gesù più volte interroga i discepoli, a seguito delle molte congetture che in Giudea si stavano diffondendo sul suo conto. Una domanda attuale in ogni tempo e in ogni luogo, in prospettiva non soltanto cristiana

Fra musica e campeggio, culti e riflessioni, dal 24 al 28 luglio i giovani avranno un luogo in cui condividere le proprie esperienze e sensazioni riguardo ai grandi temi di stretta attualità quali il dramma dei migranti e gli attentati che sconvolgono il pianeta, e  al contempo contribuiranno all’evoluzione delle proprie chiese, ragionando ad esempio sulla nuova dichiarazione di fede che sarà valida per i membri dell’Eglise protestante unie de France, l’Epudf, e che nel secondo semestre dell’anno passerà al vaglio dei vari sinodi regionali per venire infine ratificata, se non vi saranno contrattempi, dal sinodo dell’Epudf nel 2017

Foto: Le Grand Kiff su Facebook

Interesse geografico: