Un vino per la Riforma

Una produzione ad hoc per celebrare i 500 anni dall’affissione delle tesi da parte di Lutero

Per celebrare il giubileo della Riforma un gruppo di pastori e di diaconi della Chiesa riformata del cantone del Vaud elaborerà un’etichetta originale in collaborazione con i vignaioli della Côte, la regione nord occidentale del lago Lemano, in Svizzera.

La Cuvée della Riforma sarà disponibile dalla primavera del 2017 e si potrà degustare ed acquistare presso le case vitivinicole che hanno aderito all’iniziativa, una dozzina nella zona di Morges-Aubonne. Inutile soffermarsi sull’importanza del vino dei testi sacri, dalle vigne piantate da Noè dopo il diluvio fino all’ultima cena di Gesù con gli apostoli. E’ parso quasi naturale quindi, per i promotori, coinvolgere i produttori di una delle tipicità che rendono celebre questo angolo di Svizzera. La produzione sarà limitata a 1000 o 2000 in vendita, bianco e rosso, da aprile prossimo presso le cantine coinvolte, che ospiteranno anche incontri di presentazione, dibattiti e degustazioni. La volontà non è quella di ottenere margini di guadagno, ma di creare un prodotto che possa diventare il simbolo tangibile della partecipazione del cantone svizzero ai festeggiamenti per i 500 anni dall’affissione delle tesi di Lutero. Nel frattempo è stato lanciato un appello ai responsabili delle altre chiese riformate cantonali perché anche loro organizzino un simile progetto, caratterizzando con una produzione vinicola ad hoc la celebrazione elvetica dell’importante anniversario.

Foto: via pixabay.com

Interesse geografico: