Passeggiate storiche del Coordinamento Musei e Luoghi storici valdesi

Tra le camminate alla scoperta di siti storicamente importanti per la storia valdese, anche due percorsi in val di Susa

Tra fine agosto e i primi giorni di ottobre saranno quattro le passeggiate storiche proposte dal Coordinamento Musei e Luoghi storici valdesi in collaborazione con il Centro Culturale Valdese di Torre Pellice. Il primo appuntamento è per sabato 29 agosto a Rorà quando è prevista la scoperta della borgata degli Uvèrt, passando attraverso quelle di Pian Prà, Casule, Vièt. Durante il percorso, che ripercorrerà anche i luoghi e le vicende della Resistenza partigiana, saranno letti alcuni estratti di documenti e letture.

Organizzate da più di un decennio nel territorio pinerolese per raccontare le storie dei musei e ciò che rappresentano, da qualche anno le passeggiate storiche si spingono anche nel territorio della val di Susa, che fu protagonista delle vicende storiche dei valdesi.

«In val Susa quest'anno proponiamo due percorsi – ci spiega Nicoletta Favout dell'Ufficio turistico Il Barba – Entrambe le passeggiate sono legate alla storia dell'esilio e del rimpatrio del popolo valdese. La prima, che viene organizzata anche dalla comunità valdese della val di Susa, riprende la Strada Reale che da Novalesa sale verso Moncenisio, il percorso medioevale che veniva utilizzato anticamente e su cui transitavano le portantine, i viandanti a piedi o a cavallo. La seconda gita valsusina sarà il 3 ottobre: in questo caso si rimarrà nella zona bassa della valle tra Avigliana, Trana e Sant'Ambrogio, comuni di pianura che videro il passaggio dei carcerati valdesi provenienti dalle prigioni del saluzzese. Una passeggiata più semplice, su strade asfaltate, percorribile agevolmente anche in bicicletta, oltre che a piedi. In quell'occasione è prevista anche la visita dei centri storici delle città».

L'ultimo appuntamento sarà sabato 26 settembre tra le borgate di Vrocchi e Grange a Bovile, nel vallone della val Germanasca. In quel caso l'itinerario si snoderà attraverso due luoghi importanti della zona: la vecchia chiesa di San Martino e un vecchio forno a calce legato alla storia della costruzione del Centro Ecumenico di Agape di Prali, momento in cui fu utilizzato per l'ultima volta.

La prenotazione non è obbligatoria, ma la segnalazione della presenza è utile per avere delle informazioni, soprattutto in caso di tempo incerto. Per informazioni il.barba@fondazionevaldese.org

Foto "Vall de Susa des de Sacra di San Michele" by Josep Renalias Lohen11 - Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons.