Migranti. Un gruppo di politici tedeschi visita le strutture di "Mediterranean Hope"

Il viaggio esplorativo organizzato dalle chiese evangeliche della Renania e della Westfalia

Per farsi un'idea sull'emergenza migranti in Sicilia, un gruppo di deputati tedeschi del Land NordReno-Westfalia (Nrw) visiterà la prossima settimana Catania, Lampedusa e Scicli (Rg), dove avrà modo, tra le altre cose, di conoscere anche l'impegno sul terreno della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei) attraverso il suo progetto "Mediterranean Hope" . Il viaggio esplorativo di una decina di deputati regionali di diversi schieramenti politici è organizzato dalle chiese evangeliche della Westfalia e della Renania, con il sostegno della Fcei, e si svolgerà dall'8 al 12 giugno. Scopo della visita, come si evince da un comunicato stampa diffuso ieri dalla Chiesa evangelica della Westfalia , è quello di «raccogliere informazioni di prima mano al fine di dare nuovi impulsi alla cooperazione tra chiese e istituzioni in materia di politiche migratorie del Land NordReno-Westfalia».

In programma - tra i numerosi appuntamenti - anche una visita presso l'Osservatorio sulle migrazioni mediterranee di Mediterranean Hope a Lampedusa, nonché alla " Casa delle culture" di Scicli, dove - accanto a un ricco programma interculturale a favore della cittadinanza - vengono ospitati migranti particolarmente vulnerabili affidati alla struttura dalla Prefettura di Ragusa. «La Chiesa evangelica della Renania e la Chiesa evangelica della Westfalia sostengono l'impegno delle chiese evangeliche italiane a favore dei profughi attraverso aiuti finanziari e risorse umane, collaborando anche alla prima accoglienza e all'accompagnamento dei migranti», si legge nel comunicato, che preannuncia nel quadro della visita politica anche incontri a Roma con esponenti presso i Ministeri degli interni e degli esteri, così come con esperti di migrazioni provenienti sia da ambiti ecclesiastici italiani, sia dalla società civile.

Foto Paolo Ciaberta

Interesse geografico: