Un fiore per i morti un abbraccio per i vivi

Un centinaio di cittadini lampedusani ha partecipato ieri al corteo che è giunto davanti il centro di accoglienza per migranti dell'isola. Le persone si sono fermate davanti al cancello e si sono raccolte vicino ad un suonatore di violino, portando con loro un fiore per commemorare i morti e offrendo un abbraccio di solidarietà per i sopravvissuti chiusi nel centro.

Foto via Mediterranean Hope - Lampedusa - Un fiore per i morti un abbraccio (negato dalle sbarre) per i vivi

Interesse geografico: