«Dammi un po’ d’acqua da bere»

Iniziative per la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Di Luca Pilone e Sara Tourn

Dal 18 al 25 gennaio le chiese evangeliche italiane partecipano alle iniziative per celebrare la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (Spuc). Evento ecumenico di carattere mondiale, promosso dalla Commissione Fede e Costituzione del Consiglio ecumenico delle chiese (Cec) e dal Pontificio consiglio per l’unità dei cristiani, la Settimana del 2015 ha come tema «Dammi un po’ d’acqua da bere» (Giovanni 4, 7).

Il materiale liturgico e omiletico è stato preparato quest’anno dal consiglio nazionale delle chiese cristiane del Brasile (Conic) che, partendo dall’episodio dell’incontro tra Gesù e la samaritana, vuole sottolineare la dimensione dialogica e profetica del Regno di Dio.

È fitta l’agenda di appuntamenti che coinvolge cristiani di diverse tradizioni con veglie e celebrazioni ecumeniche, conferenze, incontri di corali e di giovani, scambi di pulpito, nelle grandi città ma anche nei centri più piccoli.

Proponiamo qui una panoramica delle principali.

A Genova la chiesa valdese aprirà la Settimana il 16 gennaio alle 17,30 nella Sala Quadrivium di piazza Santa Marta, con una conferenza di Paolo Ricca, «A 50 anni dalla Unitatis Redintegratio: riflessioni su papato e unità dei cristiani», introdotta da monsignor Marco Doldi, vicario generale. Seguiranno, il 19 e il 21 alle 18, due incontri di preghiera nella chiesa anglicana e nella chiesa S. Pietro di Quinto, con la predicazione dei pastori delle chiese battista e luterana di Genova, Lino Gabbiano e Jakob Betz. Chiuderà le manifestazioni l’incontro del 23, alle 18 alla chiesa ortodossa romena di Sestri Ponente, con la predicazione del cardinale Angelo Bagnasco e di Massimo Marottoli, pastore delle chiese di Sampierdarena e Sestri Ponente.

A Venezia, la cerimonia di apertura del 18 gennaio si terrà alle 11.30 nei locali di Palazzo Cavagnis e vedrà la predicazione del Patriarca Francesco Moraglia.

A Milano la giornata inaugurale è invece organizzata dal Consiglio delle chiese cristiane milanesi. L’iniziativa ha come scopo di lanciare la «Settimana di spiritualità ecumenica», un appuntamento che si terrà nel mese di giugno, in concomitanza con l’Expo che si svolgerà nel capoluogo lombardo da maggio a ottobre.

Il 19 gennaio il tempio valdese di via Micheli a Firenze ospiterà, a partire dalle ore 18, un culto serale presieduto dalla pastora Letizia Tomassone. Le riflessioni bibliche saranno affidate a padre Anghelos Beshai della Chiesa ortodossa copta, alla pastora luterana Franziska Müeller e a monsignor Dante Carolla.

A Roma la locale comunità valdese parteciperà a due incontri ecumenici: il 19 gennaio alle ore 18 nei locali della chiesa di S. Maria della Evangelizzazione di via Amsterdam e il 23 gennaio, alle ore 19, presso la Parrocchia S. Gioacchino di Piazza dei Quiriti.

Il 21 gennaio si svolgerà a Bergamo, alle ore 21.45, nella chiesa di Maria Immacolata delle Grazie una celebrazione presieduta dal pastore valdese Winfrid Pfannkuche, che vedrà la partecipazione di monsignor Francesco Beschi e di padre Gheorghe Velescu, rappresentante della Chiesa ortodossa romena.

A Torino, infine, l’incontro di preghiera conclusivo – che si terrà il 25 gennaio nel tempio valdese di corso Vittorio Emanuele II alle 19 – ospiterà invece la predicazione della presidente della Commissione Evangelica per l’Ecumenismo, Eugenia Ferreri, di don Andrea Pacini e del parroco ortodosso romeno Lucian Rosu.

Anche nel IV distretto sono molte le iniziative che coinvolgeranno le chiese e i loro pastori, impegnati in celebrazioni ecumeniche con le chiese cattoliche, ortodosse (greche e rumene), ma anche avventiste e pentecostali, delle varie città.

Ricordiamo in particolare due iniziative previste per il 19: a Guardia Piemontese, inserita per la prima volta negli incontri ecumenici, grazie ai buoni rapporti instaurati con il vicario per l’ecumenismo della diocesi di S. Marco-Scalea, si terrà presso la sala operaia alle 16 la predicazione congiunta di don Fiorino (delegato all’ecumenismo della diocesi di S. Marco) e Jens Hansen, pastore della chiesa valdese di Catanzaro.

A Napoli, per iniziativa della chiesa metodista di Ponticelli e di «Casa mia-E. Nitti», alle 18,30 si terrà una celebrazione ecumenica nel salone del centro: hanno aderito le parrocchie di S. Francesco e S. Pietro e Paolo, la chiesa evangelica libera, la comunità di Sant’Egidio, due chiese ortodosse. La Settimana culmina con la celebrazione ecumenica nel duomo di Napoli il 25 alle 18, per iniziativa del Giaien (Gruppo interconfessionale di attività ecumeniche di Napoli) e del Crccc (Consiglio regionale delle chiese cristiane della Campania).

Fonte: www.chiesavaldese.org | Foto via

Interesse geografico: