La prima predicazione di un Patriarca in una chiesa valdese

La comunità di Venezia ospita il 18 gennaio il Patriarca cattolico di Venezia per la settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

La settimana di preghiera per l'unità dei cristiani, che quest'anno va dal 18 al 25 gennaio, data proposta nel 1908 da padre Paul Wattson, perché compresa tra la festa della cattedra di san Pietro e quella della conversione di san Paolo con tutti i significati simbolici che ciò porta con sé, si aprirà a Venezia con un evento di grande valore simbolico: per la prima volta infatti il Patriarca di Venezia, che dal 2012 è il ligure Francesco Moraglia, terrà una predicazione nella chiesa valdese della città.

Artefice principale di questo connubio è Caterina Griffante, da pochi mesi pastora della chiesa valdese e metodista a Venezia, che ci racconta come è nata l'idea: «Ho avuto modo di conoscere il Patriarca al Altino per la festa del Creato. In quell’occasione ecumenica si è subito creata un'atmosfera particolare: si respirava un profondo desiderio di comunione. Tutti insieme abbiamo pregato il nostro unico Signore, e senza bisogno di molte parole, ma con un lungo abbraccio abbiamo entrambi percepito la forza dell'unione che dà la fede. Ho quindi pensato ad un invito per la prossima settimana di preghiera comune e l’invito è stato accettato senza esitazioni». Si tratta di una prima assoluta in quasi 150 anni di presenza valdese nella Serenissima (l'anniversario cadrà il giorno di Natale del 2017) perché «vi sono state interventi di delegati o visite di patriarchi, ma una predicazione di un Patriarca mai. Mi sembra un segnale di buona volontà nella direzione di realizzare, con piccoli e grandi atti, l’unità dei cristiani». Un gesto che si inserisce nel solco dell’ecumenismo di Bergoglio, a sentire la pastora Griffante, perché «i suoi discorsi e i suoi gesti stanno aiutando a compiere questo percorso di unità. Il fatto poi che nell’intervista su Repubblica papa Francesco abbia esplicitamente citato i valdesi quali esempio di religiosi di prim’ordine, in mezzo a comunità di fede infinitamente più grandi della nostra, è un indubbio segnale di stima e attenzione. Ed è una sfida da cogliere per tutti».

L’appuntamento è fissato quindi per domenica 18 gennaio, alle ore 11.30 nella chiesa valdese di Palazzo Cavagnis in calle Lunga Santa Maria Formosa.

Foto: "Giudecca salute". Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Tags:

Interesse geografico: