Un’altra strage in Nigeria

Un attacco armato, probabilmente condotto da Boko Haram, ha fatto 45 vittime nello Stato del Borno

Altri quarantacinque morti hanno insanguinato il nordest della Nigeria in seguito ad un attacco armato, probabilmente condotto dai jihadisti del gruppo terroristico Boko Haram. Secondo testimoni e fonti ufficiali, l’attacco è stato portato al villaggio di Azaya Kura nello Stato del Borno. Il capo villaggio, Mallam Bulama, afferma di avere contato «45 corpi», ma altre persone potrebbero essere morte in seguito alle ferite riportate. 

Ieri un’operazione condotta dall’esercito nigeriano nello Stato di Adamawa, nel nordest del Paese aveva causato l’uccisione di circa 300 militanti del gruppo terroristico. La conferma è arrivata dal colonnello SK Popoola. Il militare, ferito a una spalla, ha anche condotto una sanguinosa battaglia per riprendere alcuni territori finiti nelle mani dei terroristi come Gombi, Pelia e Hong. L’operazione, hanno fatto sapere dall’esercito, è riuscita, e molti terroristi sono stati catturati e le armi recuperate. 

Interesse geografico: