George Floyd, un anno dopo

La Commissione delle Chiese per i migranti in Europa propone un incontro online il 26 maggio dalle 15 alle 17, per discutere di come si è evoluto il movimento Black lives matter dall'omicidio negli Usa ad oggi

La Commissione delle Chiese per i migranti in Europa (CCME) terrà un evento online dal titolo “Black Lives Matter – cosa hanno fatto e imparato le chiese europee?” il 26 maggio dalle 15 alle 17.

«L’uccisione di George Floyd un anno fa, il 25 maggio 2020, ha dato un enorme impulso al movimento Black Lives Matter (BLM), inizialmente negli Stati Uniti e poi a livello globale. I movimenti sociali in Europa hanno risposto al BLM e da allora le discussioni sul razzismo sono andate avanti, in spazi e luoghi diversi. La CCME invita quindi le Chiese europee e chiede come hanno risposto e come si sta orientando il dibattito», spiegano i promotori.

L’evento si propone di «rendere conto di alcuni degli sviluppi dell’ultimo anno e di chiedere come si possa proseguire un dialogo anche critico, senza portare a ulteriori divisioni. In che modo modelli critici di analisi come il razzismo strutturale e il privilegio dei bianchi possono aiutare nel confronto tra e all’interno delle chiese, dove spesso evitiamo le controversie?».

Alcune esperienze da Germania, Ungheria e Regno Unito apriranno il dibattito.

Seguiranno i dettagli del programma e le istruzioni per la registrazione. Per partecipare, inviare una mail a torsten.moritz@ccme.be.

 

Foto di Singlespeedfahrer

Interesse geografico: