Indonesia. Installate torri satellitari su chiese in aree remote

Il progetto, voluto dal Comitato nazionale luterano in Indonesia, favorisce l’accesso a Internet e l’apprendimento online nelle zone rurali

Comitato nazionale luterano in Indonesia (Knlwf) ha lanciato l’Internet Tower Development Program, che prevede la costruzione di torri satellitare per favorire l’accesso a Internet in alcune zone remote del paese.

«Internet è utile per l’apprendimento di conoscenze e abilità, ma durante la pandemia molti sono stati lasciati senza accesso alla rete», ha detto Rev. Basa Hutabarat, segretario esecutivo del Comitato nazionale luterano in Indonesia (Knlwf).

Quando sono state implementate misure di restrizione e lockdown a causa della diffusione della pandemia del Coronavirus, il Knlwf ha deciso di favorire l’accesso a Internet, iniziando a costruire torri satellitari che ricevono la connessione Internet. In particolare, il Comitato indonesiano ha installato una torre satellitare Internet sulla proprietà di quattro chiese luterane che si trovano in aree remote in modo da garantire l’apprendimento online. «La forza del servizio Internet in Indonesia dipende dalla posizione», ha affermato Fernando Sihotang, coordinatore per i diritti umani e l’advocacy del Comitato nazionale luterano in Indonesia. Il servizio Internet è fornito attraverso una stazione base ricetrasmittente, che è costruita all’interno della torre. Ciò significa che le aree montuose e remote senza tali torri incontrano ostacoli che incidono sulla qualità, sul servizio Internet veloce o addirittura sull’assenza di servizio. «È solo nelle città più grandi che i servizi 4G e 5G sono facilmente accessibili», ha aggiunto. Per rendere disponibile il servizio Internet ai residenti in questi quattro villaggi remoti, il Knlwf pagherà inizialmente l’abbonamento mensile per accedere a Internet. Le quattro chiese si sono accordate per gestire la manutenzione delle torri, mentre il Knlwf pagherà il costo delle tariffe Internet fino a dicembre 2021, momento in cui le chiese subentreranno nell’abbonamento al servizio Internet.

Il Comitato nazionale ha anche pagato i costi della costruzione delle torri. La connessione raggiungerà circa 500 metri intorno ai siti di ciascuna chiesa, consentendo a un massimo di 50 persone di utilizzare Internet contemporaneamente. «Questo WiFi è aperto in modo che chiunque possa accedervi, compresi gli studenti delle congregazioni del Knlwf», ha spiegato Hutabarat. Le torri si trovano sul terreno della chiesa, ma la connessione è aperta e «le persone di tutte le fedi possono accedere liberamente a Internet». Ha aggiunto che con l’accesso a Internet, i lavoratori della chiesa possono condividere la conoscenza della Bibbia e la Parola di Dio in un «senso più ampio». «Il Knlwf crede che con saggezza, competenza nell’interazione e utilizzo della tecnologia, l’accesso digitale sia una benedizione di Dio», ha aggiunto Hutabarat.

Il dottor Philip Lok, segretario regionale della Federazione luterana mondiale per l’Asia, ha affermato: «È incoraggiante vedere che le chiese membro della Flm trovano modi per garantire che alcune comunità non vengano lasciate indietro durante questi tempi senza precedenti».

 

Photo: by Andi Gultom/KNLWF

Interesse geografico: