Domenica 17 gennaio, domenica per la Cevaa

Ognuno di noi è missionario verso il proprio prossimo e riceve una missione da parte degli altri

Domenica 17 gennaio sarà la domenica dedicata alla Cevaa, nel calendario stabilito dalla Tavola Valdese: momenti di informazione sulla Comunità di Chiese in Missione e collette a favore dei suoi progetti ed attività.
La Cevaa nasce nel 1971 e proprio quest’anno si celebrano quindi i festeggiamenti per i suoi primi 50 anni di attività, che saranno calibrati seguendo l’evolversi dell’emergenza sanitaria nei prossimi mesi.

La Cevaa riunisce 35 chiese protestanti nel mondo, di diverse appartenenze, dimensioni, contesti sociali e culturali. Principale obiettivo, base della sua esistenza, è il reciproco sostegno attraverso progetti di formazione, cooperazione, educazione, animazione e scambi di esperienze.

La pandemia che stiamo attraversando non ha risparmiato la Cevaa, come spiega il pastore Stefano D'Amore, presidente del Comitato Italiano. «Nel 2020 sono saltati diversi incontri internazionali, l'Assemblea Generale prevista per lo scorso ottobre in Svizzera, che avrebbe dovuto lanciare i festeggiamenti per i 50 anni della comunità Cevaa, è stata rimandata al prossimo autunno. Il mandato dell'attuale Consiglio esecutivo, in scadenza quest'anno, è stato quindi prolungato fino alla prossima Assemblea e all’attuale Segretario Generale della Cevaa, pastore Celestin Kiki, che avrebbe dovuto concludere a breve, è stato chiesto di concludere la sua esperienza ad agosto 2022».

La Cevaa sostiene diversi progetti nei 24 paesi che compongono la Comunità. Sono programmi di durata, impegno, ambito molto differente e rispondono ai bisogni espressi dalle chiese: uno di questi è il progetto di scambio pastorale. «Abbiamo terminato i due grossi progetti missionari che coinvolgevano l’Italia - aggiunge D’Amore - con la comunità francofona di Roma e le chiese valdesi del II distretto dove, fino a pochi mesi fa, è stato presente il pastore Dominic Danso. Sono due progetti che concludono il loro lungo tragitto e siamo in una fase di valutazione, cercando nuovi obiettivi rispetto a quello che è, e dev’essere, il concetto di missione secondo le nostre chiese. Un concetto da cui è necessario ripartire: ognuno di noi è missionario secondo la Cevaa verso il proprio prossimo e riceve una missione da parte degli altri. In questo quadro dobbiamo rifocalizzare questo aspetto nella vita delle nostre chiese oggi, per poter partire con dei nuovi progetti significativi e attuali».

La Cevaa ha lavorato molto nel settore dell’animazione tepologia e ricordiamo che sul sito www.chiesavaldese.org/riserv si possono scaricare i manuali. «Due anni fa abbiamo svolto un seminario di animazione teologia in Italia, la seconda edizione si sarebbe voluta realizzare nel 2021, ma probabilmente slitterà più in là nel tempo» conclude il pastore D’Amore.

Rivolgendosi al pastore D'Amore o alle Librerie Claudiana si può richiedere l'ultima raccolta di testi di fede della Chiesa Universale intitolato “Allarga la tua tenda” e sono ancora disponibili alcune copie dei libretti precedenti. Segnaliamo inoltre il recente libro intitolato Partite dalle Valli Valdesi verso le rive dello Zambesi, curato da Marie-France Maurin, Lucilla Coïsson e Laura Nisbet e promosso dal Gruppo Missioni Cevaa di Torre Pellice in occasione dei 50 anni della Cevaa.

Alcuni appuntamenti previsti per domenica 17 gennaio intorno alla Cevaa:

– culto su Radio Beckwith Evangelica, ore 10 (in versione video sulla pagina Facebook e sul canale Youtube)

– culto ore 15 su piattaforma Zoom con Zoom Worship di Confronti

Fanno parte del Comitato Italiano per la Cevaa, che è disponibile per visite alle chiese che ne facciano richiesta: Greetje van der Veer, Michel Charbonnier, Francesca Cozzi, Stefano D’Amore, Solomon Dwamenah, William Jourdan, Berthin Nzonza, Ilaria Valenzi.
 

Tags:

Interesse geografico: