Il Premio Roberto Morrione apre le porte

Le giornate di premiazione 2020 previste a Torino si svolgeranno online a titolo precauzionale per l’emergenza covid-19

Qual è il ruolo del giornalismo nell’emergenza covid-19? La risposta a questa domanda farà da filo conduttore delle tre  Giornate di Premiazione del Premio Roberto Morrione per il Giornalismo investigativo (inziativa sostenuta grazie all’Otto per mille dell’Unione delle chiese metodiste e valdesi e che vedeRiforma come media partner) e che si svolgeranno online (e non a Torino com’era previsto) da giovedì 29 a sabato 31 ottobre: «Una scelta etica - affermano i promotori - per rispettare le indicazioni precauzionali chieste dalle nostre istituzioni e dal Ministero delle Salute per prevenire un ulteriore aumento di possibili contagi da corona virus».

E «Antivirus» è proprio il titolo scelto per le tre giornate promosse dall’Associazione Amici di Roberto Morrione e dalla Rai, con il patrocinio della Camera dei Deputati e la collaborazione della Fondazione Circolo dei lettori, della Scuola Holden e dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Il Premio è dedicato a Roberto Morrione ed è rivolto ai giovani autori e al giornalismo d’inchiesta televisivo. 

Roberto Morrione (scomparso il 20 maggio del 2011), giornalista, ha attraversato più di quaranta anni della storia del servizio pubblico, la Rai dal 1962. «Con Enzo Biagi a Tv7, poi al Tg1 dove resta per anni con responsabilità crescenti. É il capocronista del primo giornale televisivo italiano quando insieme ai suoi giornalisti si assume la responsabilità d’inchieste bollenti, da quella sulla organizzazione clandestina Gladio, al disastro di Ustica, alla loggia massonica P2», così lo ricorda la colle Marcella Sansoni sul sito del Premio. «Morrione era uno che non mollava e sapeva dare appoggio forte ai suoi giornalisti. […] Nel ’99 riesce ad avviare, nonostante le perplessità aziendali, il primo canale televisivo h24 in italiano: Rainews […] É stato fra i fondatori del gruppo di Fiesole, il primo movimento di giornalisti trasversale rispetto alla appartenenza partitica e con lo stesso spirito ha partecipato alla nascita di Articolo 21 liberi di e ha collaborato ed è stato vicino a don Luigi Ciotti e alla nascita di Libera per diventare, dopo l’uscita dalla Rai , l’anima di Libera Informazione».

Le Giornate del Premio

Si comincia giovedì 29 ottobre con la presentazione in anteprima agli studenti della Scuola Holden delle quattro inchieste della nona edizione del Premio con i nove finalisti under30: Pietro Adami, Gabriele Cruciata, Martina Ferlisi, Federico Marconi, Cristiana Mastronicola, Arianna Poletti, Giorgio Saracino, Sarika Strobbe, Amarilli Varesio e i loro tutor, i giornalisti Lorenzo Di Pietro, Dina Lauricella, Giorgio Mottola, Luca Rosini, Francesco Cavalli, Stefano Lamorgese, Pietro Ferri, Giulio Vasaturo. Conduce l’incontro Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio 3.

Anteprima delle inchieste (registrati qui https://www.premiorobertomorrione.it/visione-delle-inchieste-2020/ )

La presentazione è riservata agli studenti della Holden, ma vista l’eccezionalità della situazione sarà possibile vedere in esclusiva e in anteprima, durante le tre giornate, le inchieste finaliste registrandosi nel sito del Premio.

Le inchieste finaliste a radio Anch’io

Venerdì 30 ottobre la giornata si apre alle 7,30 con la diretta della trasmissione Radio Anch’io di Rai Radio 1, condotta da Sara Piselli, che approfondirà i temi delle quattro inchieste con i finalisti, i tutor del Premio Morrione e Mara Filippi Morrione, portavoce del Premio.

I Panel formativi

Media, disuguaglianze e democrazia: Dalle 10 alle 13 due incontri formativi: il primo Per un futuro più giusto* con Fabrizio Barca, coordinatore del Forum Disuguaglianza e Diversità, mentre la psicologa Laura Nota e il giornalista Roberto Reale, entrambi docenti dell’Università di Padova, terranno l’incontro In verità vi dico*, sul sistema dei media e la democrazia.

Registrati https://zoom.us/webinar/register/WN_EZTyQvA7REyH5kwpF-OGDA

L’omaggio a Enzo Biagi 

È dedicato a Enzo Biagi il panel previsto dalle 16,30 alle 18,30 e promosso in collaborazione con Articolo 21 e Fnsi dal titolo Il futuro del giornalismo*, con Alessandra Comazzi, giornalista e critica televisiva, Stefano Feltri, direttore del quotidiano DomaniLoris Mazzetti, giornalista e storico collaboratore di Biagi. Conduce Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi e della Giuria del Premio Morrione.

Registrati https://zoom.us/webinar/register/WN_bEOAlgN_TR6z4TUjdyQGtg

La Cina e la provincia italiana 

Sabato 31 ottobre si parte alle 10 con Simone Pieranni, giornalista, sinologo e scrittore, che cura l’incontro Il Virus “Cinese”*. A seguire, il filosofo Franco Bifo Berardi guida il panel Il silenzio di via Zamboni* sulla dimensione pandemica vissuta nella provincia italiana. I lavori della mattinata si chiudono alle 13.

Registrati https://zoom.us/webinar/register/WN_WxDRYDDgQj6ZfAjzaLkjkg

Raccontare le migrazioni

Dalle 15 alle 16 il giornalista di Avvenire e scrittore Nello Scavo incontra i finalisti del Premio Morrione nel panel Testimoni del nostro tempo: raccontare le migrazioni. Conduce Francesco Cavalli, segretario generale dell’associazione Amici di Roberto Morrione.

Registrati https://zoom.us/webinar/register/WN_qgpAhjWDRZmRGt1eXv7qoA

La lotta contro il virus e la gestione dell’infodemia

Il pomeriggio si chiude con il dibattito Pandemia Infodemia* dalle 16,30 alle 18,30 sulle sfide dell’informazione ai tempi del coronavirus, con Marco Ferrazzoli, ufficio stampa CNnr, Massimo Giannini, direttore La Stampa, Livia Giordano, medico epidemiologa del Centro di Riferimento per l’Epidemiologia e la Prevenzione Oncologica in Piemonte, Elena Loewenthal, direttore Fondazione Circolo dei lettori, Andrea Purgatori, giornalista e conduttore Atlantide La7. Conduce Iman Sabbah, corrispondente Rai da Parigi.

Registrati https://zoom.us/webinar/register/WN_7AWX1v2tQV-ZLtKSZXm0Ug

La serata di premiazione

Dalle 21 alle 23 Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio 3, condurrà la serata finale di Premiazione della Nona Edizione del Premio Morrione, con i riconoscimenti alle inchieste finaliste e ai loro autori, l’assegnazione del Premio Baffo Rosso a Andrea Purgatori e del nuovo Riconoscimento Testimone del Premio Roberto Morrione a Nello Scavo.

Durante la serata si avvicenderanno tutti i finalisti e i tutor del Premio Morrione, Yohana Ambrosvideomaker vincitrice bando speciale Coronavirus, Paola Barretta, ricercatrice Osservatorio di Pavia, Mauro Biani, vignettista, Mara Filippi Morrione, Portavoce dell’associazione Amici di Roberto Morrione, Ascanio Celestini, attore e autore, Maria Bonafede, pastora valdese di Torino (già moderatora della Tavola valdese), il giornalista e conduttore di Atlantide La7 Andrea Purgatori, l’inviato speciale di Avvenire Nello Scavo, il direttore di Rai News 24 Andrea Vianello

La serata sarà trasmessa in diretta nel canale youtube del Premio Morrione.

Per partecipare agli eventi online è necessario registrarsi. La registrazione è molto semplice e si può fare direttamente dal programma online. Verrà usata la piattaforma zoom.

Vai al programma completo https://www.premiorobertomorrione.it/ottobre-2020/programma-2/

Crediti per i giornalisti

La maggior parte degli eventi riconosce crediti formativi ai giornalisti che si registreranno attraverso la piattaforma Sigef.

La rete del Premio Morrione

Il Premio Roberto Morrione per il giornalismo investigativo è promosso dall’associazione Amici di Roberto Morrione e dalla Rai con il contributo dell’Otto per mille dell’Unione delle chiese metodiste e valdesi (ottopermillevaldese), della Compagnia di San Paolo, della Fondazione Circolo dei lettori, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, dell’UsigRai, di IND-International Network Distribution, dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte, dell’Associazione della Stampa Subalpina. Il Premio ha ricevuto il Patrocinio della Camera dei deputati. Sono media partner Rai News 24, Rai Italia, Rai Radio1, RAI Radio3, TGR, Riforma.itRadio Beckwith, Agenzia Dire, Fanpage.it, LiberaInformazione, Impakter, Corriere Torino, Domani, La Repubblica-Torino, La Stampa. 

Il premio è realizzato in collaborazione con Rai Teche, Report, Articolo21, Eurovisioni, Italian Contemporary Film Festival-Toronto, I Siciliani, Libera Associazioni Nomi e Numeri Contro le Mafie, Osservatorio di Pavia, Scuola di giornalismo Lelio Basso, Ucsi, Scuola Holden.

*crediti per i giornalisti

Interesse geografico: