Cec. Un anno di Giustizia e di Pace

Il Rapporto annuale del Consiglio ecumenico delle chiese raccoglie le attività intraprese nel 2019 e proseguite nel 2020

Da ieri, ricorda il Consiglio ecumenico delle chiese (Cec), è disponibile l’Annual Review 2019 «Una sola famiglia umana» scaricabile con il download gratuito online. Si tratta del Rapporto annuale di revisione del Cec che raccoglie le attività intraprese nel 2019 e proseguite nei primi mesi del 2020.

«Guardando alle attività svolte nell’anno 2019 emergono le iniziative dedicate al nostro pellegrinaggio per la Giustizia e la Pace. Obiettivo che sin dal 2013 è una vera e propria missione e che oggi è certamente diventato il nostro modo di essere movimento ecumenico», ha scritto l’ex segretario generale del Cec Olav Fykse Tveit nella prefazione che apre il Rapporto. 

«Ed è con quest’approccio – prosegue Tveit – che abbiamo camminato insieme: come pellegrini sia nelle menti sia nelle azioni».

Tveit, poi, ha ricordato quanto la spinta motrice del movimento ecumenico, anche nel 2019, sia stata «la fede nel Dio uno e trino, ossia l’amore. Abbiamo pregato tanto e continuiamo a farlo – scrive Tveit – seguendo l’insegnamento del nostro Dio della vita, della grazia, dell’amore. Grazie ai Segni della Giustizia e della Pace e alla presenza del Regno di Dio in mezzo a noi – prosegue – nel 2020 abbiamo dovuto affrontare anche la sfida della pandemia e lo abbiamo fatto come un’unica umanità, un’unica famiglia umana. Abbiamo compreso ancor più a fondo quanto la fratellanza tra le chiese, il ruolo pastorale, la nostra visione profetica e pratica siano state un faro per noi credenti, una risposta cristiana da indirizzare a tutti. Abbiamo reagito prendendoci cura dell’umanità, condividendo la nostra verità e promuovendo solidarietà e amore reciproco».

Tags:

Interesse geografico: