25 aprile: iniziative del Centro Culturale Valdese e della Scuola Latina

Proposte per grandi e piccoli per ricordare la libertà e la resistenza

Tutte le attività culturali sono ancora sospese a causa dell’emergenza da Covid-19. In vista della ricorrenza del XXV Aprile, 75° Anniversario della Liberazione, si moltiplicano quindi iniziative e cortei “virtuali”. Anche la Fondazione Centro culturale valdese di Torre Pellice e la Scuola Latina di Pomaretto propongono eventi per grandi e piccoli.

Il Centro Culturale Valdese si dedica ad un pubblico più giovane, proseguendo il percorso del Teatro delle Ombre a casa. Sabato 25 aprile, dalle 10, sarà pubblicata sul canale youtube una storia di resistenza con un personaggio storico d'eccezione: Giosué Gianavello. Un resistente di 400 anni fa che racconta la storia e la memoria del popolo valdese, ma che si presta bene alla riflessione intorno al concetto di resistenza attuale. Un personaggio legato a uomini e donne con cui ha condivise ideali e obiettivi, così com'è successo durante la resistenza partigiana. Sarà possibile anche scaricare il libretto in formato pdf della storia, che serve a ripercorrere lo spettacolo e offre strumenti per poterlo ricreare a casa propria.

L'associazione Amici della Scuola Latina di Pomaretto offre invece un momento di incontro virtuale alle 17 di sabato 25 aprile, in collaborazione con i Comuni di Perosa Argentina e Pomaretto e con l’ANPI, Sezione Perosa e Valli. Questo incontro costituisce il completamento delle celebrazioni organizzate dai Comuni e del flashmob proposto dalla segreteria nazionale dell’ANPI, alle 15.

«Sarà un XXV Aprile differente - spiega Davide Rosso, presidente dell'Associazione Amici della Scuola Latina - ma crediamo sia importante dare il giusto risalto a un momento così importante per la nostra Repubblica, per veicolare i valori di uguaglianza, solidarietà e crescita sociale e culturale. Ci troveremo usando gli strumenti che abbiamo a disposizione, in particolare attraverso l’on-line (facebook e Zoom). Lo faremo dando spazio ad alcuni temi particolari: come il senso della Resistenza oggi, il ruolo delle donne nella lotta partigiana, la libertà e le aspettative per il futuro».

L’appuntamento è per il 25 aprile alle 17: collegandosi alla pagina facebook della Scuola Latina si troveranno anche i riferimenti per seguire il momento di incontro sulla piattaforma Zoom. L’incontro prevede, oltre agli interventi istituzionali, una riflessione del prof. Gianni Oliva sull’attualità del XXV Aprile e un dialogo tra Davide Rosso e la dott.ssa Debora Michelin Salomon sul tema “Essere donne nella Resistenza”, con fotografie e alcuni brani registrati di testimonianze di staffette partigiane della val Pellice e del Pinerolese.

Una ricerca, quella condotta da Debora Michelin Salomon, che apre ad aspetti della Resistenza, ancora poco studiati e approfonditi. «Cercheremo di far emergere il ruolo di queste donne nella Resistenza: certo sono ricordate come messaggere di documenti e informazioni, ruolo difficile e pericoloso, ma c'erano anche i comitati femmini clandestini e altre iniziative. L'idea è di dare una prospettiva che ci parli della Liberazione e delle aspettative per il futuro di allora e di oggi» conclude Davide Rosso.

Interesse geografico: