Pillole di teologia, nona puntata

Cosa significa che Gesù venne crocifisso «per noi»?

Nono appuntamento con le pillole di Teologia proposte dal decano della facoltà valdese di Teologia pastore Fulvio Ferrario.

Continua l'analisi del Credo. Il Credo dice che Gesù venne crocifisso «per noi». Proviamo a problematizzare queste due semplici parole così cariche di significato.

Perché una morte avvenuta 2000 anni fa dovrebbe essere significativa per noi?

E in che senso si può dire che la morte di Gesù opera una liberazione, offre delle possibilità che prima non si avevano?

Per parlare oggi dell'amore di Dio abbiamo davvero bisogno di immagini e parole che evocano scenari lugubri come «sacrificio» «redenzione» o «espiazione»?

 

Qui la puntata da ascoltare su spreaker

 

Foto: Tintoretto, Crocifissione

Interesse geografico: