Lo Spirito che vince la morte

Una preghiera per il nuovo anno da parte della Tavola valdese

 

Il Signore mi trasportò mediante lo Spirito e mi depose in mezzo a una valle piena d'ossa. Mi fece passare presso di esse, tutt'attorno; ecco erano numerosissime sulla superficie della valle, ed erano anche molto secche. Mi disse: «Figlio d'uomo, queste ossa potrebbero rivivere?» E io risposi: «Signore, Dio, tu lo sai».

Ezechiele 37, 1-3

Tu lo sai, tu che chiami all’esistenza le cose che non sono, tu che ci ami. Preghiamo che l’Evangelo della vita, i suoi frutti di novità, pace, misericordia, penetrino in noi sempre più profondamente, che il soffio del tuo Spirito ci faccia vedere e ci dia la forza di uscire dalle prigioni di orgoglio, disperazione, solitudine, egoismo in cui ci chiudiamo e chiudiamo gli altri.

Tu lo sai, Signore. Questo ci basta, perché ti conosciamo. Questo ci basta per ricordarci, in ogni giorno del nuovo anno, non che dobbiamo morire, ma che possiamo vivere!

Per la Tavola valdese

La moderatora

Diacona Alessandra Trotta

 

Tratto da chiesavaldese.org

Interesse geografico: