Libri per il caminetto

Da Giulio Cavalli a Kiese Laymond, i testi per cominciare il nuovo anno

Le feste sono alle porte e con loro il tempo libero a cui ci siamo appellati in queste ultime settimane. La pausa natalizia è il momento adatto per recuperare le energie, stare in famiglia e godersi l'agognato e meritato relax. E cosa, se non un libro, potrebbe rendere migliore questa pausa invernale e necessaria per tutti?
Di seguito un piccolo, ma esaustivo, elenco dei cinque testi di narrativa, non-fiction e graphic novel che possono diventare perfetti regali natalizi o letture indimenticabili nell'attesa del nuovo anno!
 

1) Carnaio, Giulio Cavalli

La protagonista di questo romanzo arrivato in finale al Premio Campiello 2019 è un'isola, molto simile alla già conosciuta Lampedusa e non solo per le dimensioni e le vite che la abitano. Giulio Cavalli in un concentrato di emozioni taglienti e feroci ci catapulta in un mondo distopico, in un'Italia caratteristica e caratterizzata da uomini semplici, valori scricchiolanti e una sola paura gigante: quella del diverso, dell'ignoto che arriva da un mare nero e privo di speranze. Un romanzo di formazione e di formazione, in cui a crescere, a subire e a cambiare è la mentalità della massa, il suo modo di affrontare “il problema”; che siano corpi umani, migrazioni o uno Stato che non ascolta e non accoglie. Potente, diretto e caustico. Una lettura da regalare a chi al cenone di Natale parla sempre di politica per luoghi comuni, e creare un punto di partenza verso un nuovo modo di vedere le cose.

Fandango, 2018, 17 euro

 

2) L’architettrice, Melania Mazzucco

Plautilla è curiosa, talentuosa e desiderosa di lasciare un segno. Plautilla però è anche una donna in una Roma de 1600 lontanissima e assolutamente inaccessibile per chi, come lei, desidererebbe solo diventare come suo padre, Giovanni Briccio, mentore, artista, punto di riferimento per la famiglia e per il popolo. Una vita complessa, praticamente impossibile che la porterà a lottare dentro la Roma dei papi, della violenza nelle strade e nelle case, degli intrighi e dell'arte e a diventare la prima architettrice della storia moderna. Nel nuovo romanzo storico di Melania Mazzucco il ruolo femminile si intreccia con la perseveranza e la voglia di stravolgere un mondo antico e bigotto. Plautilla diventa eroina e artista, si dimostra pioniera e classica. Una storia vera in cui si respira la capitale e i mondi di un'Italia incredibile. Per chi è appassionato di storia e arte, per chi è curioso e ha desiderio di riconoscersi. Un regalo che è anche un'esperienza, un esempio, un messaggio.

Einaudi, 2019, 22 euro

 

3) Non stancarti di andare, Teresa Radice, Stefano Turconi

Iris è in procinto di trasferirsi nella casa in Liguria della bisnonna; sta inseguendo il sogno di diventare illustratrice, non sa ancora che diventerà mamma ed è innamorata di Ismail, docente di letteratura a Damasco e guida turistica che sta aspettando di trasferirsi in Italia. È il 2013 e Ismail poco prima di trasferirsi in Italia per iniziare la sua nuova vita con Iris viene rapito nel bel mezzo dei disordini civili dello stato siriano.
Inizia da qui la storia devastante e romantica di una coppia che è storia, che è vita e amore che combatte nell'attesa. Perché saranno tanti, troppi i giorni in cui Iris dovrà portare avanti una gravidanza solitaria e dolorosa. Una grapich novel intensa, in cui immagini e silenzi esplodono e lasciano ai colori il compito di narrare i sentimenti e la via di un ritorno che affronta la Storia, la speranza e quello che non si può controllare ma che l'amore cura sempre. Una lettura intensa, per chi ha bisogno di ricordarsi che nel male ci sarà sempre qualcuno a ritrovarci.

BAO publishing, 2018, 27 euro

 

4) Il sussurro del mondo, Richard Powers

È stato un anno complesso e rivoluzionario per tantissimi temi ma, primo tra tutti l'ambiente. Greta Thunberg, i #fridaysforfuture in tutto il mondo e gli allarmanti dati sul cambiamento climatico che ci sta coinvolgendo sempre più a fondo. Proprio per questo c'è un libro adatto, perfetto per chi è stato in piazza e discuterà animatamente con lo zio scettico a tavola il 26 dicembre. Non è un saggio, non è un insieme di discorsi complicati e articolati su come salvare il mondo bensì una storia. Un racconto corale per raccontare e ricordare quanto ciò che ci circonda è una realtà meravigliosa e indiscutibile nella sua importanza, nella sua influenza nella nostra vita quotidiana. Richard Powers ha vinto il premio Pulitzer della categoria letteratura nel 2019 portando le storie di fiction di vite lontanissime che si intrecciano con alberi possenti, resistenti e immortali. Un mondo di foglie, radici, fango, biologia, scoperte e invenzioni spinte dalla passione, dall'amore e dalla devozione che dovremmo riscoprire tutti nei confronti di ciò che ci circonda e che ci permette di stare in vita sempre, soprattutto quando ce lo dimentichiamo.

 

5) Il giusto peso, Kiese Laymond

Kie è un adolescente, ha già sofferto per un'indicibile serie di cose e quando non capisce una cosa, sua madre gli chiede di scriverla, spiegarla, raccontarla. Ah, e poi Kie è un ragazzino afroamericano, in sovrappeso, negli Stati Uniti dello scorso decennio. E quello che scrive in queste pagine è un memoir onesto e disarmante. Il suo romanzo d'esordio, una biografia in ordine per chi l'ha vissuta e disorientante per chi la legge perché soffoca e descrive l'America e il razzismo, la supremazia bianca e l'entrata alla vita adulta degli ultimi, dei dimenticati e degli scarti di una società povera ma resistente. Un testo cristallino in cui il linguaggio è sempre in prima linea per ferire e per far riflettere sulla perfezione che chi è privo di privilegi rincorre per tutta la vita senza riuscire a raggiungerla mai. Ma anche un testo d'amore e di parole bellissime che possono attraversare l'Oceano fino ad arrivare a noi, alla nostra violenza quotidiana e minuscola, impercettibile e profonda. Un racconto necessario per chi ha bisogno di un'ondata d'acqua ghiacciata e rivelatrice. Ché quando si pensa di sapere tutto del mondo, c'è sempre una strada che non si ha battuto bellissima e terribile.

Edizioni Black Coffee, 2019, 12,50 euro

 

Interesse geografico: