I campi Fgei riflettono sul rapporto tra fede e politica

Momenti di maturazione alla pari in cui il dialogo e lo scambio sono incentivati, nell’ottica di una formazione reciproca

Tempo di campi per la Federazione Giovanile Evangelica in Italia. Nel mese di novembre si svolgeranno i campi formazione Centro, Nord e Sud, in questo ordine temporale.

Come spiega Gabriele Bertin, membro del consiglio Fgei: «Sono momenti pensati a livello macroregionale, che hanno l’obiettivo di raccogliere i giovani e le giovani delle nostre chiese e cercare di riflettere con loro su alcune tematiche. Quest’anno, a differenza degli anni passati in cui ogni campo aveva un tema diverso, si è deciso di ritornare ad una tematica comune, per porre le basi per la riflessione del campo studi, nazionale, che si svolgerà nel prossimo mese di aprile a Roma. L’ambito di discussione scelto è il rapporto tra fede e politica: accoglienza, paure individuali e collettive, spazi sicuri, impegno politico e sociale e frontiere sia fisiche che linguistiche o relazionali. Tanti temi che si toccano fra di loro e che ogni campo declinerà in maniera differente».

Sono invitati tutti i giovani e le giovani, anche giovani e giovanissimi, che intendono provare l’esperienza di sentirsi parte di un gruppo più ampio. «Negli ultimi anni la Fgei ha vissuto un cambio generazionale molto forte – racconta Bertin - l’età media si è molto abbassata. Partecipare ai campi è un’ottima occasione per provare le emozioni che può darti la Fgei senza uscire troppo dalla propria zona di confort: può essere un trampolino per lanciarsi appieno nella vita della federazione».

Per ogni campo una staff si occupa di organizzare e gestire gli aspetti organizzativi e tecnici, mentre il dialogo aperto e la discussione comunitaria rimane alla base degli incontri, come conferma Gabriele Bertin: «Diciamo che la staff ha un ruolo di facilitatore. La caratteristica dei campi della Federazione è la formazione alla pari: tutti e tutte coloro che partecipano hanno lo stesso diritto di voto. Il dialogo e lo scambio sono incentivati, nell’ottica di una formazione reciproca dove piò partecipare chiunque con la propria storia, esperienze e visioni».

Il calendario dei campi prevede: Campo Centro dal 15 al 17 novembre a Casa Cares di Reggello, Campo Nord dal 22 al 24 novembre ad Agape di Prali e Campo Sud dal 29 novembre al 1 dicembre alla foresteria La Noce di Palermo.

Maggiori informazioni sul sito www.fgei.org o sulla pagina Fb della Federazione.

Tags:

Interesse geografico: