Otto per mille. La campagna dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia

Al centro l’attenzione per l’ambiente, i diritti degli anziani, l’accoglienza dei migranti

“Lotto per mille diritti” è lo slogan della campagna 8 per mille 2016 dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (Ucebi). In particolare, quest’anno l’attenzione è posta su tre ambiti: l’ambiente, gli anziani e i migranti.

“Lotto per mille città con aria pulita e quartieri verdi”, “Lotto per il diritto delle nostre nonne e dei nostri nonni a vivere la loro età circondati dal rispetto”, “Lotto per mille migranti nostri fratelli e sorelle che fuggono da guerre, disastri ambientali, persecuzioni religiose”: così iniziano i tre video disponibili sul sito www.ottopermillebattista.org che si aggiungono a quello già prodotto lo scorso anno che lega il tema dei diritti alla figura di Martin Luther King, pastore battista afroamericano e attivista dei diritti civili. «Abbiamo scelto la parola 'diritti', perché credo sia particolarmente importante in questo momento storico - ha dichiarato il presidente dell’Ucebi, pastore Raffaele Volpe -, la parola 'diritti' al plurale, e non solo 'diritto', perché soltanto nella capacità di tenere insieme diversi 'diritti' si può veramente garantire il 'diritto'».

Le chiese battiste hanno partecipato per la prima volta nel 2013 alla scelta della destinazione dell’8 per mille e quest’anno riceveranno la prima erogazione dei fondi, relativi ai redditi del 2012. «Già l’anno scorso – ha spiegato Volpe - l’Agenzia delle Entrate aveva comunicato i dati relativi alle firme a favore dell’Ucebi, risultate 16.399, pari alo 0,9% del totale. Tra giugno e luglio di quest’anno verrà invece comunicata la cifra corrispondente, mentre riceveremo i fondi tra settembre e ottobre». Solo allora verrà definita la ripartizione dei fondi in base ai progetti ricevuti da associazioni, cooperative sociali, ma anche da chiese locali che hanno proposto iniziative diaconali.

Interesse geografico: