Sabato 5 marzo una delegazione metodista e valdese dal papa

L’udienza in Vaticano ricambia la visita compiuta da papa Francesco al tempio valdese di Torino nel giugno scorso

Fonte: www.chiesavaldese.org

Il 5 marzo una delegazione della Chiesa valdese (Unione delle chiese metodiste e valdesi) si recherà in Vaticano per un’udienza con papa Francesco.

«Ricambiamo con gioia e spirito di fraternità la visita che il Papa ci ha fatto il 22 giugno, incontrandoci nel tempio valdese di Torino, luogo simbolo dell’emancipazione dei valdesi dopo il 1848 – ha annunciato il past. Eugenio Bernardini, moderatore della Tavola valdese –. Questa volta sarà un’udienza in Vaticano: un’occasione per dare più concretezza a un dialogo ecumenico che, anche sotto la spinta di papa Francesco, sta crescendo visibilmente. Non penso solo ai documenti dottrinali redatti in comune – prosegue il Moderatore – ma anche alla necessità di una nuova e più accogliente missione cristiana in un mondo sempre più plurale e secolarizzato; e penso anche all’ecumenismo “nella diaconia” che forse mai come in questi giorni avvicina cattolici e protestanti nel comune impegno per un mondo più capace di dialogo e giustizia, come l’accoglienza dei profughi e la tutela dei diritti dei migranti».

Il past. Bernardini presiederà una delegazione che comprende pastori e «laici»: Greetje van der Veer, Aldo Lausarot, Luca Anziani, Jens Hansen, Lothar Vogel, Maria Bonafede, Raul Matta, Claudio Paravati e Paolo Naso. A seguito dell’udienza, la delegazione pranzerà in Vaticano presso la foresteria di Santa Marta.

Foto P. Romeo

Interesse geografico: