Uno sguardo europeo sui confini e le frontiere

Editori e università di vari paesi danno vita a «Eutopia»

Una nuova iniziativa editoriale è la webzine Eutopia che questo mese dedica un’attenzione particolare al tema dei confini e delle frontiere con articoli di grande interesse tra cui una riflessione di Daniel Lock sui rifugiati, Franco Bruni sul dibattito pubblico, Pietro Reichlin sul caso greco, Christine Leuenberger sui confini, Ferruccio Pastore sugli immigrati, Gian Enrico Rusconi sull’egemonia tedesca a 25 anni dall’unificazione e molti altri. La rivista è un luogo di dibattito e di confronto per cittadini europei desiderosi di discutere sui temi dell’Europa declinati intorno alle problematiche rilevanti nel nostro tempo quali immigrazione, welfare, educazione, partiti, relazione tra mercato e stato: i contributi hanno spesso un taglio storico-culturale e si interrogano sull’identità europea in modo distintivo e autorevole.

I collaboratori sono studiosi e ricercatori spesso accademici. Gli articoli sono scritti per non addetti ai lavori, e offrono una rara profondità e qualità di analisi. Sono pubblicati nella lingua originale dell’autore oltre alla traduzione inglese.

La rivista è diretta da Eric Jozsef, corrispondente da Roma del quotidiano Libération e della Radio Televisione svizzera. La rivista è gratuita ed è un’iniziativa collaborativa, sotto la licenza Creative Commons tra editori europei come Galaxia Gutenberg in Spagna, S. Fischer Verlage in Germania, Laterza in Italia, Editions du Seuil in Francia e tra università: European Institute della London School of Economics and Political Science (Gran Bretagna), Wissenschaftszentrum Berlin für Sozialforschung (Germania), Centre d’études européennes SciencesPo Paris in Francia. (p.s.)

Foto via