sfogliando i giornali del 14 ottobre

01 – Italia, il testo sulle unioni civili arriva in aula. Nuovo centrodestra, Forza Italia e Lega Nord promettono di bloccare la legge. Le proteste riguardano due aspetti in particolare: l'accelerazione del Pd per arrivare all'approvazione a inizio 2016 e la stepchild adoption.La norma sarà discussa probabilmente dopo la sessione di bilancio, il voto finale dovrebbe arrivare nel 2016.

La notizia su: la RepubblicaLettera43Il Sole 24 OreLa StampaRai News

02 – Israele/Palestina, il comitato di sicurezza israeliano ha deciso di installare posti di blocco nei quartieri palestinesi di Gerusalemme Est. Oltre ai blocchi è stato indetto il coprifuoco in alcune zone della città. Ieri una serie di attentati a Gerusalemme e Raanana ha causato almeno tre morti e venti feriti. 

La notizia su: HaaretzLa StampaThe GuardianLe FigaroLe Point

03 – Afghanistan, i taliban hanno annunciato la loro ritirata da Kunduz, la città nel nord del paese che avevano conquistato dopo 14 anni di guerra.

La notizia su: RsiEurope1Il PostNew York TimesL’Orient le jour

04 – Russia, la Corte penale internazionale ha annunciato l’apertura di un’inchiesta per crimini di guerra e contro l’umanità sul conflitto dell’agosto del 2008 tra la Russia e la Georgia per il controllo della regione georgiana dell’Ossezia del Sud. Intanto, il governo ucraino ha denunciato la violazione della tregua da parte dei separatisti filorussi.

La notizia su: BbcEuronewsNewsweekNew York TimesLibération

05 – Burundi, almeno sei morti negli scontri nella capitale, Bujumbura. Le violenze sono cominciate durante una protesta contro il presidente Pierre Nkurunziza, dopo che due agenti sono stati sequestrati dai manifestanti che accusano la polizia di aver ucciso sei civili e sterminato la famiglia di un cameraman. Tra le vittime confermate c’è un poliziotto.

La notizia su: La LibreBbcDeutsche WelleAgi

Foto: "Lesbian family" di Emily Walker from Wellington, New Zealand - Nuclear Lesbian Family #2. Con licenza CC BY-SA 2.0 tramite Wikimedia Commons.