Sfogliando i giornali del 4 settembre

Migranti, la Commissione europea lavora a nuove quote obbligatorie. Tempi stretti per la legge sulle unioni civili in Italia. Arrestata l'impiegata del Kentucky che rifiutava di registrare nozze gay. In Iran si va verso un voto del parlamento sull’accordo sul nucleare. Il 40% dei bambini in Medio Oriente non hanno accesso all’istruzione

01 – Migranti, la Commissione europea lavora oggi e domani a un nuovo piano per ridistribuire 160.000 migranti arrivati in Italia, Grecia e Ungheria. Si prevedono quote obbligatorie e sanzioni per chi rifiuta i profughi.

La notizia su: la Repubblica, Agenzia Nova, The Guardian, The Economist, Le Monde

02 – Italia, le unioni civili saranno “formazioni sociali” e non “istituti giuridici originari”, ma prevederanno l’adozione del figlio del convivente. La legge dovrà arrivare in Senato entro il 15 ottobre, altrimenti verrà rinviata al 2016.

La notizia su: La Stampa, Corriere della Sera, L’Espresso, Giornalettismo

03 – Stati Uniti, è stata arrestata l'impiegata del Kentucky che «in nome della legge divina» rifiutava di registrare le nozze di coppie omosessuali.

La notizia su: Il Post, la Repubblica, Cnn, Time, Christian Science Monitor

04 – Iran, l’ayatollah Ali Khamenei ritiene necessario un voto parlamentare sull’accordo sul nucleare con i paesi occidentali. Contrario invece il presidente Hassan Rohani, che vorrebbe evitare nuovi ostacoli.

La notizia su: Ansa, The Guardian, New York Times, Politico, Le Figaro

05 – Medio Oriente, secondo Unicef sono 13 milioni i bambini privati del diritto all’educazione a causa dei conflitti che agitano la regione. Sono circa il 40% dei bambini della regione.

La notizia su: Misna, La Stampa, Vita, Wall Street Journal, Rfi

Foto di Peter Stevens via Flickr | Licenza CC BY 2.0