La testimonianza battista in Turchia

Il lavoro della chiesa «Agape» nella città di Samsun

Recentemente i battisti hanno dato vita in Turchia ad un’associazione composta da 4 congregazioni locali, il cui obiettivo principale è di cooperare e sostenersi vicendevolmente nella testimonianza in un paese a maggioranza musulmana (84%). Il presidente dell’associazione battista turca è Ertan Cevik, pastore a Smirne. Una delle chiese appartenenti a questo gruppo si trova a Samsun: è la Agape Church, guidata dal pastore Orhan.

Grazie all’apertura di un sito web, la chiesa è riuscita a raggiungere molte persone: in centinaia sono venuti a visitare la chiesa, a chiedere informazioni e a discutere della fede cristiana. Oltre alle regolari attività, la chiesa si riunisce ogni sabato per un incontro di preghiera e un pasto comune, ed è impegnata in un servizio a favore dei detenuti. Recentemente ha offerto anche ospitalità a molti rifugiati provenienti dalla Siria.

Inoltre la chiesa Agape sta fondando una nuova congregazione nella città di Amasya, a 120 km da Samsun, dove sono presenti diverse famiglie che si stanno avvicinando al Vangelo. Non mancano le minacce da parte di estremisti islamici. In particolare il pastore Orhan e la sua famiglia hanno ricevuto lettere e mail minatorie e telefonate con messaggi violenti e offensivi. «Dobbiamo essere pronti a pagare il prezzo della testimonianza, in qualsiasi momento... Nel nostro paese ogni cristiano è un missionario che deve essere pronto anche alla sofferenza a motivo della fede». Ebf

Foto: "Samsun 36" di Vikiçizer - Opera propria. Con licenza CC BY-SA 4.0 tramite Wikimedia Commons.

Interesse geografico: