«Un anno di vita ecumenica»

Le attività, gli appuntamenti e le celebrazioni delle 19 chiese aderenti al Consiglio delle chiese cristiane di Milano contenuti nel calendario 2018

Le guglie del Duomo di Milano e i tetti della città lombarda sullo sfondo aprono il calendario 2018 realizzato dal Consiglio delle chiese cristiane di Milano (Cccm) e uscito in questi giorni, a vent’anni dalla fondazione dell’organismo che dal 1988 (con ormai 19 chiese che vi aderiscono) ha l’obiettivo di far crescere «la sensibilità ecumenica e la collaborazione fraterna per non contraddire nei fatti l’evangelo che si annuncia».

Così si può leggere nel testo d’apertura dove si ricorda che l’ecumenismo espresso in ogni chiesa, sempre se stessa secondo la propria identità confessionale, serve a  valorizzare la ricchezza delle diversità promuovendo «al tempo stesso, un più forte  radicamento dei cristiani nella propria chiesa».

A Milano, infatti, esiste una lunga tradizione  di lavoro congiunto  tra le chiese cristiane, anche nel comune riferimento al Consiglio ecumenico delle chiese (Cec) di Ginevra. Le chiese membro del Cccm sono: la chiesa anglicana, la chiesa apostolica armena ortodossa, la chiesa apostolica autocefala ortodossa delle Georgia, la chiesa cattolica ambrosiana, la chiesa copta ortodossa d’Egitto, la chiesa copta ortodossa d’Eritrea, la chiesa copta ortodossa d’Etiopia, la chiesa cristiana protestante (Luterana e riformata), la chiesa evangelica metodista, la chiesa evangelica valdese, la chiesa di Svezia, le chiese evangeliche batiste, la chiesa ortodossa bulgara (Patriarcato di Sofia), la chiesa ortodossa greca (Patriarcato ecumenico di Costantinopoli), la chiesa ortodossa romena (Patriarcato di Bucarest), la chiesa ortodossa russa (Patriarcato di Mosca), la chiesa ortodossa serba (Patriarcato di Belgrado) e l’Esercito delle Salvezza.

Il calendario è il frutto del «desiderio di offrire l’occasione di avere a portata di sguardo e di cuore – si legge nell’introduzione – gli appuntamenti (liturgici e non solo) che nel 2018 renderanno manifesta la straordinaria ricchezza delle diverse tradizioni cristiane».

Tra queste, per citarne solo alcune dal sapore ecumenico, la Settimana di preghiera per l’Unità dei cristiani dal 18 al 25 gennaio; la Festa delle libertà 17/18/19 febbraio promossa dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei); la Pasqua, cristiana e ebraica (Pesach) 31 marzo e 7 aprile; il Convegno nazionale sull’identità battista (Roma) dal 6 all’8 aprile; il 24 aprile la commemorazione dei santi martiri del genocidio armeno;  dal 23 al 25 marzo il weekend internazionale della gioventù e dell’infanzia dell’Esercito delle Salvezza; il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi dal 26 al 31 agosto; l’11 settembre il Capodanno eritreo e etiope e dal 24 al 30 settembre la festa delle capanne (Sukkot); dall’1 al 4 novembre l’Assemblea generale dell’Unione cristiana evangelica battista d’Italia (Ucebi) e ovviamente a dicembre in Natale.

Nel giugno 2016 – ricorda ancora il Cccm –, una ventina di membri del Consiglio delle chiese cristiane di Milano hanno visitato il Consiglio ecumenico delle chiese cristiane di Ginevra, presso l’Istituto Ecumenico di Bossey; nel 2017 il gruppo si è recato a Roma per conoscere la comunità monastica di Bose a Civitella e la Comunità di Sant’Egidio e, infine, per incontrare il Pontificio consiglio per l’unità dei cristiani: «Lo scopo era quello di compiere un giro d’orizzonte sullo stato di salute dell’ecumenismo oggi, in uno degli osservatori più sensibili e l’occasione per tutti i partecipanti) per fraternizzare e sviluppare rapporti più stretti e amicali fra membri di Chiese rappresentate (cattolica, anglicana, valdese, metodista, battista, ortodosse greca, rumena, russa)».

Il calendario del Cccm 2018 è corredato da foto e da informazioni utili relative alle chiese membro come indirizzi, curiosità e contatti.

Per informazioni e prenotazioni: Tel. 02/8556303, piazza Fontana 2, 20122 Milano, www.consigliochiesedimilano.it

 

Interesse geografico: