Quando il commercio aiuta a dimenticare il terremoto

Adra Romagna e la Protezione civile di Cesena – ricorda Notizie Avventiste – hanno raggiunto l’antico borgo marchigiano di Visso, gravemente danneggiato dal terremoto del 2016, per dire agli abitanti, «non siete soli»

Prosegue il lavoro di Adra Italia nel Comune di Visso. I volontari della sezione romagnola dell’Agenzia Avventista per lo sviluppo e il soccorso (Adra, l’ente che opera in Italia e all’estero per contrastare povertà e fornire supporto e sollievo alle persone in difficoltà) e gli operatori della Protezione civile di Cesena – ricorda l’agenzia di comunicazione Notizie Avventiste – hanno visitato nei giorni scorsi l’antico borgo marchigiano di Visso, che nel 2016 fu gravemente danneggiato dal terremoto. Una visita per dire agli abitanti: «non siete soli».

Dopo un’iniziativa per la raccolta di fondi promossa da Adra in occasione della «Festa Solidale» promossa a ridosso del disastro ambientale «per sostenere la ricostruzione del paese marchigiano e consolidare i contatti di amicizia con le famiglie del luogo – ha detto Giovanni Benini di Adra Romagna –, siamo tornati nel bellissimo borgo medievale, che purtroppo vede ancora molte macerie delle case occupare i bordi delle strade».

Qualcosa però è cambiato, ricorda ancora Notizie Avventiste: «In uno spazio destinato ad area sportiva – prosegue Benini – oggi sorgono 20 casette di legno, proprio quanti erano i negozi che si affacciavano sulla piazza principale di Visso. “Fare ripartire il commercio” fu il primo desiderio espresso dal Sindaco all’indomani della tragedia. Oggi i negozi distrutti dal terremoto possono tornare a vendere i prodotti locali ai turisti che raggiungono i Monti Sibillini». Adra Romagna consegnerà nei prossimi giorni al Comune di Visso i fondi raccolti in occasione della «Festa Solidale» alla presenza delle istituzioni e dei cittadini.

Immagine di Notizie Avventiste

Interesse geografico: