Mantova: una scuola racconta la Riforma ai ragazzi, ma anche alla città

Un ciclo di conferenze, film e appuntamenti musicali che coinvolge anche la chiesa valdese

Nelle iniziative organizzate nel 2017 per ricordare il cinquecentenario della Riforma protestante, i soggetti coinvolti sono stati i più diversi: chiese e organismi ecumenici, ovviamente, ma anche enti pubblici, associazioni e centri culturali, Università e scuole.

Proprio queste ultime, a vari livelli, hanno offerto ai più giovani diversi modi di avvicinarsi al tema del protestantesimo attraverso film, spettacoli teatrali, conferenze, visite guidate. Un esempio interessante è in programma per questo mese di ottobre in cui si condenseranno gli ultimi (ma si spera di no) «fuochi d’artificio» dell’anniversario.

A Mantova, l’istituto scolastico superiore «Carlo D’Arco-Isabella d’Este» ha elaborato una proposta che unisce conferenze, film e musica sotto il titolo «Da Martin Lutero a Martin Luther King». Si parte dalla storia, con due interventi di Nicola Tedoldi, candidato pastore nella chiesa valdese di Felonica Po (Mn), che il 3 ottobre introduce al tema della rassegna, con un intervento su «Dalle 95 tesi di Martin Lutero ad I have a Dream di Martin Luther King», e Laura Testa, pastora valdese a Verona e Mantova, che il 5 ottobre dialoga con mons. Giandomenico Tamiozzo, canonico della cattedrale di Vicenza, sul tema ecumenico: «Dal conflitto al confronto. Il dialogo tra evangelici e cattolici». Il terzo incontro, il 27 ottobre, sarà tenuto da Vincenzo Lavenia, docente di Storia moderna all’Università di Macerata. Le conferenze aperte al pubblico hanno luogo alle 15,30 nell’aula magna dell’Istituto.

Come spiega Tedoldi, l’aspetto interessante è che «la conferenza viene fatta al mattino per gli studenti e le studentesse e ripetuta al pomeriggio per professori e pubblico esterno».

Ciascun evento prevede infatti un doppio appuntamento: «La dirigente dell’Istituto e i docenti organizzatori della rassegna hanno infatti ritenuto che fosse opportuno approfittare dell’opportunità di condividere con la cittadinanza mantovana questi momenti di conoscenza e di riflessione», come si legge nel comunicato di presentazione dell’iniziativa.

Il programma è stato realizzato interamente dalla scuola, spiega ancora Tedoldi, e per il suo coinvolgimento l’iniziativa è partita dalla prof.ssa Melloncelli, che frequenta la chiesa di Felonica. Al momento di definire gli interventi, «sono stati contattati gli organizzatori, in particolare il prof. Ranzato, per concordare le linee guida dell’argomento.

Gli altri appuntamenti prevedono la proiezione di tre film alle 18 al Cinema Mignon: Dies Irae di Carl Theodor Dreyer, presentato da don Renato Pavesi, il 6 ottobre; Luci di inverno di Ingmar Bergman, presentato da Paolo Cenzato, il 9 ottobre; Il pranzo di Babette, di Gabriel Axel, presentato da Andrea Ranzato, il 13 ottobre.

Sono infine previsti tre appuntamenti musicali: il 18 ottobre alle 18,30 alla sala dei cavalli di Palazzo Te, la conferenza «Tra cielo e terra. Johann Sebastian Bach: Klavierübung III» con Alessandro Licata, docente di organo e composizione organistica al Conservatorio Santa Cecilia di Roma; seguirà l’esecuzione dell’opera all’organo, venerdì 20 ottobre alle 20,45 alla chiesa di san Leonardo, da parte del m° Licata, con l’esibizione del coro del Liceo Musicale «I. d’Este» diretto da Romano Adami e infine, il 29 nell’aula magna del Liceo, il pastore della Chiesa evangelica Galed, Andrea Artioli, presenterà l’incontro sulla musica del Risveglio, dagli spiritual ai gospel, con una nuova esibizione del coro del Liceo musicale insieme alla band The Masterpiece della chiesa «Sola Grazia» di Porto Mantovano.

Immagine: Di Massimo Telò - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=17140717

Interesse geografico: