L’Asilo dei Vecchi di San Germano Chisone, struttura della Diaconia Valdese, propone una giornata a porte aperte sabato 9 e domenica 10 settembre.

Il tema scelto per la giornata sarà quello dell’acqua, che scorre, porta con se parte di ciò che incontra nel suo tragitto, nel suo ciclo di vita, e si trasforma. Esattamente come si trasformano e modificano le persone nell’arco della loro esistenza, dalla gioventù alla vecchiaia.

La festa inizia già dal mattino di sabato, alle 10, con l’ultimo appuntamento di un’iniziativa che ha coinvolto ospiti dell’Asilo e piccoli frequentatori: Raccontami una storia.

L’attuale responsabile della struttura, Valentina Tousijn, racconta che si tratta di «cinque incontri pensati per bambini dell’ultimo anno dell’asilo e dei primi tre anni delle elementari. Uno dei nostri ospiti legge una storia ai bambini, segue un momento di attività sulla lettura appena fatta e una merenda conclusiva». Si tratta di un progetto piccolo, ma ricco di obiettivi: «il coinvolgimento degli ospiti anche nelle riunioni di progettazioni degli incontri, l’apertura delle porte dell’Asilo e la creazione di uno spazio utilizzabile dai figli, nipoti, amici dei dipendenti della struttura anche al di fuori dell’ambito lavorativo. La lettura di sabato 9 – ricorda Tousijn – concluderà il primo ciclo, ma speriamo di poterlo riproporre nel prossimo autunno».

Il sabato si concluderà con una merenda sinoira musicale dalle 18 alle 22.

La festa all’Asilo prosegue la domenica, alle 10 con l’apertura del bazar e la celebrazione del culto, curato dal pastore Ruggero Marchetti, con la partecipazione di ospiti, parenti, amici, personale e della comunità di San Germano Chisone.

Durante la giornata sarà anche inaugurato ufficialmente il nuovo Atrio museale, che, come racconta Clara Bounous, presidente del comitato dell’Asilo, «nasce con l’intento di ripercorrere la storia della struttura, dalla sua apertura fino ai giorni nostri. Realizzato con la collaborazione del Centro Culturale Valdese, si articola in una serie di pannelli che ne raccontano la storia e una vetrina che racchiude diversi oggetti, provenienti dall’ex Museo Valdese, inerenti il lavoro femminile nella campagna».

Per tutta la giornata rimarranno aperti i banchetti del bazar, dove sarà possibile acquistare i lavori degli ospiti della casa che hanno preso parte agli atelier di falegnameria, orto e cucina.

Alle 15 per i più piccoli ci sarà il Willy Bolle Show, spettacolo ricreativo, mentre gli adulti potranno assistere alla presentazione di alcuni audiovisivi a cura del Centro Culturale Valdese, a cui seguirà la merenda e l’estrazione e la sottoscrizione a premi.

Interesse geografico: